Intervista a Mavi

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Solo per te… ma anche no!

Narrativa

Acquista online

06/09/2017

Mavi è lo pseudonimo che ho utilizzato per “Solo per te… ma anche no!”

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Mavi, autrice del libro “Solo per te… ma anche no!”.
Cominciamo da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
In realtà il titolo non mi è mai piaciuto, ma non sono mai riuscita a trovarne uno diverso… anche perché rispecchia molto il mio pensiero: cambiare sì, ma per se stessi, non per qualcuno.
La copertina rispecchia molto la “leggerezza e la spensieratezza” del romanzo, lo rende romantico e poi i colori sono meravigliosi. Ne sono innamorata. Devo ringraziare i grafici che sono riusciti a mettere in pratica quello che avevo in testa.
Quando e come nasce 'Solo per te… ma anche no!'?
Prima di rispondere voglio fare una premessa: sono molto portata per le storie drammatiche e di queste ho sempre scritto… purtroppo, come capita a molte persone, mi è capitato qualcosa di spiacevole, di triste. Non ho più scritto e letto storie tristi.
Mi sono, così, avvicinata a letture completamente diverse da quelle a cui ero abituata; ho così alternato Corrado Augias ad Alberto Angela fino ad arrivare ai romanzi di Sophie Kinsella, che adoro! Ma ho anche letto con molto piacere i libri di Luciana Littizzetto e Geppy Cucciari.
E così è nato Solo per te… ma anche no!; mi sono divertita tanto a scriverlo ed è stato terapeutico per me.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Stranamente, quando arriva “l’ispirazione” non sono mai in condizione di mettere nero su bianco, quindi, il luogo non lo ricordo, forse stavo facendo la spesa, guardando un film o ascoltando musica in macchina.
Il momento lo ricordo, perché stavo facendo tutt’altro: stavo scaricando della musica. Ho messo le cuffie e aperto word. Ho creato una playlist che mi ha accompagnato per tutta la creazione del romanzo.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho creato appositamente un profilo facebook e uno su twitter, anche se con quest’ultimo ho qualche difficoltà, non ne ho ancora ben capito il meccanismo.
Il mio profilo facebook è “Mavi Stella” e la pagina dedicata al libro è “Solo per te.ma anche no”.
Su twitter sono @maviwriter
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Cosa si aspetta dal futuro?
Mi aspetto di alzarmi, ogni mattina, con un progetto e di portarlo a termine, qualunque possa essere l’esito.
Cosa le piace?
Mi piace viaggiare, conoscere, scoprire e fare esperienze nuove. Mi piace stare insieme ai miei amici e organizzare feste. Mi piacciono gli animali, soprattutto i gatti. Mi piace la gente positiva, gentile ed educata. L’educazione è alla base di tutto.
Cosa non le piace?
L’ipocrisia. Detesto chi finge… e poi le bugie; non le tollero assolutamente. Preferisco che mi si venga detta la verità, anche se scomoda. È quello che cerco di insegnare a mia figlia: in ogni caso, sempre la verità.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Se devo essere sincera, mentre scrivevo ne immaginavo già la trasposizione cinematografica. Lo consideravo già uno di quei film che guardi, con piacere, nei pomeriggi d’estate. Sin da quando ho cominciato a scrivere ho avuto in mente anche gli attori! Solo una cosa non corrisponde: gli occhi dell’attrice sono diversi rispetto alla protagonista del romanzo, ma con un paio di lenti colorate si può rimediare! Ovviamente è un sogno… ma chissà!
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
A prima vista potrebbe sembrare una storia adatta a giovani donne, ma penso che qualsiasi donna potrebbe leggerlo.
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...
Tra vent’anni sarai più dispiaciuto per le cose che non hai fatto che per quelle che hai fatto. Perciò, molla gli ormeggi, esci dal porto sicuro e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora. Sogna. Scopri. (Mark Twain)
Sembrerò ripetitiva, perché l’ho già inserita nel mio romanzo, ma è quella che rispecchia le emozioni di questo momento. E auguro a tutti di poter mollare gli ormeggi e “vivere”.