Intervista a Sonia Planamente

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

L’eterno respiro dell’anima

Poesie

Acquista online

01/12/2017

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Sonia Planamente, autrice del libro “L’eterno respiro dell’anima”.



Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questa scelta?

La copertina del mio nuovo libro “l’eterno respiro dell’anima” riporta la mia foto realizzata dalla fotografa Anna Benedetto Solanas quasi due anni fa. Un’immagine di grande impatto forse per io sguardo accattivante e il sorriso alquanto indefinito. Una foto che nasconde, in apparenza, le mie sofferenze e vuole dare speranza a quest’anima affinché possa respirare in eterno.
In questa vita terrena piena di brutture e di colpi bassi resta l’unica speranza a cui ogni essere umano possa aspirare.
la scelta del titolo è dovuta ad un momento di disperazione nel quale ho sentito che tutto andava a morire tranne il mio spirito ribelle che chiedeva aiuto ed ho capito che fosse il respiro della mia anima a non volersene andare via.
Quando e come nasce 'L’eterno respiro dell’anima'?
L’eterno respiro dell’anima è nato lentamente dentro di me.
Ho riportato in scrittura i miei versi liberi e i miei stati d’animo
facendoli diventare 25 poesie che ho voluto raccogliere in un libro per poterle condividere con i miei lettori, augurandomi che la mia interiorità possa trasparire anche in ognuno di loro riuscendo ad entrare nella mia anima.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questo libro?
Non ho mai detto
Finalmente adesso scrivo questo libro, poiché il volume ha preso vita da solo giorno per giorno, momento per momento, in solitudine e all’interno della mia casa.
Per un romanzo è differente poiché un autore sa già a priori cosa vuole scrivere.
Una poesia, invece, specialmente se prende ispirazione da un’anima ferita viene scritta di gettito, con le lacrime agli occhi e senza pensare a dove doverla collocare.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sono solo su FB come SONIA PLANAMENTE
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
La mia esistenza è piena di domande alle quali molto spesso non so dare delle risposte.
Le risposte delle volte fanno male poiché possono mettere in risalto le prorie colpe, le debolezze, le sconfitte.
Quando tutto precipita e ti senti isolata ti sembra di sentire una voce che ti sussurra
Ti sei chiesta il perché? Se nessuno ti vuole un motivo c’è”
Cosa le piace?
Amo scrivere
Adoro il mare
Amo i miei nipotini Nicolas e Leonardo
Cosa non le piace?
Non mi piace che i nostri ragazzi non abbiano un lavoro e dovranno pensare di lasciare la loro patria per potersi realizzare all’estero e che le istituzioni non se ne preoccupino affatto.
Sono seriamente preoccupata per le nuove generazioni.
Non mi piace vedere le città in abbandono e in totale degrado con strade sporche, rubinetti aperti, lampioni accesi per tutto il giorno, rifiuti buttati fuori dai secchioni.
Non mi piace la continua e inarrestabile violenza sulle donne, sui bambini e sugli anziani.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o un'adozione universitaria?
Senza dubbio alcuno: un’adozione universitaria.
Penso che non abbia prezzo ascoltare una mia poesia recitata da un giovane universitario ed assistere ad una discussione che possa prendere piede coinvolgendo tutti gli studenti. Un’autrice non potrebbe desiderare niente di più.
Questo vale per tutti i miei scritti.
Infatti l’anno scorso con il mio romanzo NESSUN LIMITE, sulla dipendenza dalle chat, ho avuto la grande gioia di rapportarmi coi i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Pescara

Il suo pubblico ideale ha 20, 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Vorrei che la lettura delle mie opere fosse per tutte le età.
Per cui non ho un target di riferimento
Saluti i suoi lettori con un aforisma o una citazione che parli di lei e delle sue emozioni...
Sono pienamente convinta che la realtà sia l’illusione più grande ed è forse per questo che non sono legata a tutto ciò che è materiale.
“Miei cari lettori amate voi stessi in primis ma cercate di entrare nell’anima di chi vi è vicino per poter riuscire a leggerla.”