Intervista a Luca Mele

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

L'Eternità

Romanzo

Acquista online

09/12/2017

Luca Mele ha sempre dato molta importanza alla scrittura e alla parola. Questo romanzo è un nuovo punto di partenza. Un altro paio di scarpe, per una strada diversa.


Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Luca Mele, autore del libro “L'Eternità”.


Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
L’eternità è il tempo perfetto per vivere. Non è identificabile, non è tangibile, può durare un attimo oppure un giorno. Certo l’eternità fa pensare a qualcosa di 'lungo' , 'esteso', ma a volte ciò che viviamo col cuore dura un piccolo istante, ma lo viviamo così intensamente che ci sembra eterno o delle volte vorremmo fosse eterno.
Quando e come nasce 'L'Eternità'?

L’eternità nasce a novembre del 2016, avevo l’esigenza di scrivere altro che non fossero solo canzoni, avevo voglia di raccontare una storia. Di dar voce a degli stati d’animo a e di dar forma a delle personalità. La trama si è sviluppata naturalmente e la storia ha come si dice: fatto il suo corso.

Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Il luogo 'fisico' non c’è, scrivo ovunque , anzi ho scritto questo romanzo in tanti posti diversi. I luoghi sono stati fondamentali per darmi la possibilità di discernere il quotidiano da quei momenti in cui entravo nel mondo del mio romanzo. Ad esempio è stato fondamentale andar via per completarlo. Il 29 marzo 2017 ho scritto in una notte a Gradara nella mia stanza d’albergo, le ultime 30 pagine del romanzo. Avevo bisogno di solitudine per finirlo. La solitudine è una condizione umana spesso fraintesa. Diceva Fabrizio de Andrè che a volte la solitudine può portare a straordinarie forme di Libertà.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Certo esiste proprio la pagina del romanzo :
https://www.facebook.com/LucaMeleEternita/
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.

Luca, tu vivi sempre come vuoi e non come devi?
Ci provo, non è sempre facile, ma cerco sempre di seguire i battiti del mio cuore, spesso questo porta ad andare contro-corrente, ma meglio contro-corrente, che contro-cuore.

Cosa le piace?
La generosità, la spontaneità, l’irriverenza, il ricercatore di felicità, la bellezza. La bellezza mi piace tantissimo
Cosa non le piace?
L’invidia, il calcolo, il venditore di felicità, la noia.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Non ho alcun dubbio. Una trasposizione cinematografica. Sarebbe veramente fantastico vedere il mio romanzo prendere vita. Meno fantastico per me vederlo scritto in inglese, perché io non lo capirei molto. Preferisco il cinema all'inglese.
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Il mio pubblico ideale non ha un età anagrafica, ma emotiva. Non voglio sapere quanti anni hanno le persone che mi leggono o che mi leggeranno, ma quanti anni sentono. Certamente sono citate alcune canzoni che difficilmente un signore di 70 anni conosce, ma non si sa mai, mia nonna ne ha 83 e le canzoni che cito nel romanzo le conosce tutte.
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...
Io non sono una persona facile, ma felice si. Un sacco.