Intervista a Alberto Prandi

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Il viaggio dell'anima persa

Poesie

Acquista online

12/04/2018

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi
parliamo Alberto Prandi, Autore del libro “Il viaggio dell'anima persa”.
Alberto, è un sognatore, animatore di anime che si perdono nella vita
quotidiana.I Frettolosi ,coloro che sono distratti dalle partite di
pallone, dal gossip e dalla TV e terrorizzati da previsioni del tempo.
L’irruenza e la frenesia giornaliera non lascia scampo. C’è la palestra,i
bambini da portare a scuola,gli stessi da portare alla didattica scelta
come educazione complementare, poi ci sono i telegiornali distruttori
di speranze,e trasmissioni basate su cronaca nera, dove la miglior
domanda del giornalista e quella d’incoscienza : cosa si sente di dire
all’assasino! Forse basta! Lo svago delle famiglie? La pizzata familiare
una volta al mese!
Quando e come nasce 'Il viaggio dell'anima persa'?
Nasce dopo aver fatto una riflessione sulla mia vita trascorsa a testa
bassa sul lavoro. Ho sempre scritto poesie e storie,ma mai conservate.
La morte di mio Padre, e ancor prima l’assistenza protratta per dieci
lunghi anni,dove ogni fine settimana io e mia moglie facevamo 550 km
per dare il cambio alle infermiere che lo curavano a casa, lui era
paralizzato e afasico.
Nel frattempo noi lavoravamo, mai un momento di relax o di pace!
Dopo questa vicenda, che ha lasciato il segno, son giunto ad una
riflessione personale.
Mi sono interrogato,analizzando la mia vita, ne ho parlato con la mia
metà e la decisione è stata quella di chiudere la mia attività e compiere
scelte diverse e molto più umane, mi hanno offerto serenità Mentale.
Dal 2008 in poi, le tante cose propinate scivolano perché la mia anima
non si fa più ingannare dalla TV, da notizie bombardanti, da previsioni
che terrorizzano, da ciarlatani che promettono di tutto e di più, ho
incominciato ad amare ancor più le persone che mi sono vicine,parenti
amici,e persone conosciute occasionalmente, sono vicino a chi soffre o
a chi ha una malattia perché so cosa vuol dire sentire una voce che
ascolta.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco
finalmente adesso scrivo questo libro?
Lo spunto più significativo è avvenuto in crociera precisamente con
Costa Crociere, sulla nave ho trovato i miei spazi. Si è lontani dalla vita
assurda quotidiana, che ti bombarda, un’ottimo antidoto.
Poi nella quiete dei boschi, nelle selve, nei viaggi nel mondo.
I periodi stagionali che più amo sono Primavera e autunno, infatti i
colori influenzano e danno positività all’anima e al cuore mi fanno
sentire libero. Infatti Molte poesie riguardano luoghi visti e piaciuti al
punto tale da scriverle sul libro.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sono da poco su Facebook, non mi piace inserire tutti i miei dati,
Amo anche una giusta riservatezza,che coinvolge parenti amici e
conoscenti,non trovo giusto che altri curiosino le foto personali.Anche
se ne ho di molto importanti da far vedere, ma a chi serve sapere che
ho la foto con l’idolo dei teenager, o con il Presidente Marchionne
O Vettel, Se non al mio ego, quindi lascio tutto in cantina!
Se sono stato assieme a persone famose non credo interessi agli altri.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una
domanda e si dia una risposta.
Alberto con la sue poesie che pubblica con la casa Kimerik dove vuole
arrivare?
Mi sentirei molto ambizioso, se rispondo che vorrei far riflettere chi mi
legge,ma dico semplicemente che : spero mi leggano e interagiscano
con me qualora non comprendano una poesia vorrei appunto
provassero emozioni positive e serenità.Null’altro! Ci si può immergere
nella poesia chiudere gli occhi e vedere e sentire,Sai che bello
condividere un’emozione piuttosto che una foto con Vettel?
Cosa le piace?
Viaggiare, giocare a scacchi anche se non sono bravo, leggere
letteratura italiana, mi sono appassionato al poema dell’inferno di
Dante,i Veristi Italiani Pirandello,passeggiare nei boschi e al mare,
leggere nuovi autori, la musica indistintamente tutta, è corroborante
scelta a seconda dello stato d’animo.i film storici in costume, e mi
piace vestire con eleganza,possibilmente sempre.Adoro cucinare e di
qualità,cibo autoctono ,riconosco che impiattare come i grandi chef sia
importante, credo comunque di curare di più il gusto.
Cosa non le piace?
Gli arrivisti, gli ignoranti per scelta, i villani e maleducati, e quelli che
vestono sciattamente convinti di essere alla moda! gli altezzosi,
il lusso ostentato,i finti poveri ,la Tv ,il calcio, gli ipocriti! La mia
ignoranza!
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si
augurerebbe una traduzione in inglese o un'adozione universitaria?
Traduzione in inglese sarebbe complicato, tramettere emozioni
Traducendo alcune parole che sono contenute nelle mie poesie.In
particolare per quelle che sono introspettive.
Adozione universitaria?, ma anche qui ai giovani poco interessa.
Le distrazioni che hanno sono tante e poi le mie poesie potrebbero
insegnare solo a riflettere sul senso della vita e quando si è giovani
non trova feeling la poesia, i giovani voglion bruciare le tappe !
Lasciamo alla Fortuna! Anche se i giovani fra poco parleranno a gesti e
coi geroglifici lasciando ai posteri le loro emozioni coi segni ! Un passo
avanti no? Le emozioni con le faccine!???
Il suo pubblico ideale ha 20, 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
La riflessione interessa più le persone che dai 50 vanno verso i 100
Ovvio che sarebbe auspicabile che anche i 20 enni si avvicinassero alla
poesia, sopratutto se descrittiva? Aiuterebbe a crescere con
consapevolezza, non dico la mia poesia ma la poesia in generale,
quindi anche la mia.
Saluti i suoi lettori con un aforisma o una citazione che parli di lei e
delle sue emozioni...
I SENTIMENTI CI RENDONO UNICI I SILENZI SONO UGUALI LA POESIA E DENTRO DI NOI
DEVI SOLO TROVARE LA PORTA APRILA COSI PUOI AMARE IL MONDO E LA VITA