Intervista a Giuseppe Verrienti

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Halloween di sangue

Horror

Acquista online

27/04/2018

Giuseppe Verrienti nasce nel 1951 in un piccolo paese della provincia di Brindisi, e scrive sin dall'adolescenza. Ex insegnante di scuola media, entrato in pensione inizia a partecipare a concorsi letterari che lo vedono quasi sempre tra i finalisti. Ha già pubblicato con la Casa Editrice Kimerik, oltre a diverse poesie, quattro romanzi gialli: Crimini e disperazione, Il pantalonaio, Il buio dell'anima e Le prime avventure del commissario Nello Santi.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Giuseppe Verrienti, autore del libro “Halloween di sangue”.
Sono attento a tutto quello , che succede nel mondo come evento successo ,che può
modificare i rapporti tra le diverse classi sociali o che infieriscono in maniera contraria
alla moralità ed alla civiltà nazionale o internazionale.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Come protesta contro alcuni atteggiamenti nevrotici e criminali di cittadini inglesi, che
prendono in giro altri paesi, specialmente il nostro, e non si rendono conto che il loro senso
di giustizia e di superiorità ,in alcune loro tradizioni, è inferiore o ridicolo rispetto al nostro.
Secondo il mio modesto parere, la loro cultura e la loro società, nonché la civiltà, è il frutto
del mondo sociale della ROMA di Giulio Cesare.
Quando e come nasce “Halloween di sangue”
Quando,sfogliando un giornale britannico, in alcune righe scritte per la festa tradizionale sopracitata, era riportata la paura di attentati nella metro di Londra
ad opera di alcuni immigrati clandestini musulmani, istigati da sostenitori
criminali italiani, che permettono di uccidere le giovani donne per poter
avere il dominio italo -europeo ed arabo sul loro mondo civile e morale.
Invece, è tutto il contrario :è stato uno sfruttamento ed fatto strano,accaduto
nell'entroterra di Dover!
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Vivo di letture di qualsiasi forma letteraria……….
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?

Nel cassetto ci sono cantieri culturali, di cui non vorrei parlare.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Vivo per la mia salute, attualmente, precaria ,per il benessere della mia famiglia e per un futuro
migliore per la nostra società, attualmente succube della criminalità straniera , importata
con lo svuotamento delle carceri di diversi paesi e di diversi paesi.

Cosa le piace?
La libertà di pensiero, la giustizia uguale per tutti gli italiani, partendo dalla struttura sociale…...
Cosa non le piace?
Qualsiasi ingiustizia.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Vivere sereno , rispettando gli altri ed essere ,reciprocamente, rispettato.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Ne ho letti tanti, non saprei indicarvene qualcuno
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
IL FINE NON GIUSTIFICA I MEZZI