Intervista a Debora Scalzo

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Fuoco freddo

Narrativa

Acquista online

24/05/2018

Debora Scalzo, trentenne astigiana, Scrittrice e Agente Editoriale Kimerik. Collabora anche con Etichette Discografiche come Autrice “Paroliera” e attualmente sta lavorando a un progetto importante accanto al Maestro Marco Werba, noto Compositore di Colonne Sonore Internazionali. Il suo primo libro, “Io resto così”, prossimamente diventerà film per il cinema, diretto da Marco Pollini, prodotto da Ahora Film Production, di cui la stessa autrice ha firmato la sceneggiatura. “Fuoco freddo” è il seguito finale, pieno di nuove e forti emozioni. L’autrice ha ricevuto molti premi. Il 24 gennaio 2018 a Roma, presso il CONI (Palazzo delle Federazioni Sportive – Sala Auditorium) riceve il Premio Nazionale Fiocco Bianco 2017, come personalità di cultura che si è distinta nel corso del 2017 per la promozione del ruolo della donna e per le pari opportunità loro concesse e contro ogni violenza e discriminazione di genere. Il nome dell’autrice è ufficialmente inserito nell’Enciclopedia Universale degli Autori Italiani 2018, accanto a grandi autori della letteratura italiana. Per contatti diretti e collaborazioni: deborascalzofficial@gmail.com
Sito/Blog Bubart: www.deborascalzo.com

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Debora Scalzo, autrice del libro “Fuoco freddo”.
Cominciamo da questo libro: la copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
La copertina di “FUOCO FREDDO” per me è molto speciale, poiché non solo ci sono di nuovo io, come per “IO RESTO COSI'”, ma accanto a me oltre ad un amico speciale anche un grande attore: Michele Rosiello, che ringrazio infinitamente, e ci tengo a ringraziare anche il fotografo Luigi Orru, che ha fatto un grande lavoro. Un “Fuoco” molto intenso e una copertina piena di significati profondi, che il lettore solo dopo aver letto il libro ne capirà il senso.

Il titolo non solo diretto ma molto forte, poiché “FUOCO FREDDO” è il nome con cui definisco il protagonista maschile, un uomo bello e fragile, un uomo che mantiene un amore controllato e gestito, pur provando un forte sentimento per questa donna “Stella”, un uomo che non vuole sbilanciarsi per paura di rischiare una nuova vita. Il FUOCO è l'amore per Stella, il FREDDO è la paura che prova nell'amarla.
Quando e come nasce 'Fuoco freddo'?
“FUOCO FREDDO” come personaggio nasce tre anni fa.
“FUOCO FREDDO” come libro seguito di “IO RESTO COSI'”, nasce nel 2016.
Nasce per essere letto da tutti quegli uomini “fuochi freddi” in giro per il mondo, per far capire a loro che le donne non si illudono, non si usano, non si deridono, ma si rispettano e si amano.

Nasce per far capire anche a questi uomini di non aver paura della parola AMORE, di non aver paura della parola RISCHIARE. Perchè l'amore vero nella nostra vita bussa pochissime volte e non bisogna avere rimpianti.
Ma sopratutto, nasce come mia dedica speciale per tutte le donne che hanno sofferto, che hanno pianto, che hanno vissuto dolori indimenticabili, ma che la vita ha deciso loro di fare un regalo, l'amore puro e vero verso se stesse, quell'andare avanti nonostante tutto sempre più forti e sempre col sorriso, perchè noi siamo delle guerriere sognatrici, coraggiose e indipendenti.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Si, c'è stato un momento in cui l'ho deciso.
Ricordo solo di essermi guardata allo specchio ed essermi emozionata.
Il mio romanzo non è autobiografico. Ma “FUOCO FREDDO”, può essere la storia di tutti noi, può essere la storia di tantissime persone, donne e uomini che potranno identificarsi in Fuoco e in Stella, e che rileggendo un qualcosa che ricorda il loro vissuto passato, potranno fermarsi a pensare e dire “perchè l'ho fatto”.
“FUOCO FREDDO” è un libro che farà riflettere molte persone e molte coscienze. Tratta una tematica molto sensibile, in cui moltissime donne ci si potranno identificare. Ho voluto dedicarlo agli occhi degli uomini e ai sorrisi delle donne, poiché in entrambi i casi, osservandoli a fondo c'è un mondo lì dentro, un mondo misterioso, fragile, malinconico e pieno di vita vissuta e mai raccontata.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Amo stare in contatto con i miei lettori sui social e ricevere le loro recensioni e anche critiche costruttive, che servono a migliorarsi.
Di seguito i miei contatti ufficiali: www.facebook.com/iorestocosioff
Instagram e Twitter: iorestocosiofficial
Canale YOU TUBE: Debora Scalzo Official
Web Site Official: www.deborascalzo.com
Oltretutto, all'interno del mio Sito Ufficiale, il mio Blog Bubart dedicato all'arte e al sociale, inaugurato lo scorso 30 Aprile.
Ci tengo molto anche a lasciare la mia e-mail diretta: agenteroma@gruppokimerik.com per tutti i nuovi autori che vorranno inviarmi un loro manoscritto da valutare con Kimerik, poiché da gennaio sono diventata anche Agente Editoriale Nazionale Kimerik Editore. Richiedo sempre una breve presentazione autore, sinossi libro e i primi tre capitoli.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Signora Scalzo che cosa prova nel rileggere il suo “FUOCO FREDDO”?
Una GUERRA DI EMOZIONI.
Cosa le piace?
Mi piacciono le persone vere, genuine e spontanee.
Le persone oneste, leali e con senso di giustizia.
Le persone che sanno anche dire di no senza farsi influenzare.
Le persone che rimangono se stesse, senza cambiarsi ma migliorandosi.

E poi mi piace Lady Gaga, mi piace truccarmi e indossare i tacchi sempre e comunque e mi piace anche aggiungere che l'abito non fa il monaco.
Dimenticavo molto importante: MI PIACCIONO I FATTI SCRITTI E DIMOSTRATI E NON LE PAROLE BUTTATE AL VENTO.
Cosa non le piace?
Lo dirò sempre, non mi piacciono i paraculi, i falsi, gli ipocriti, i giudicatori e le giudicatrici. Le persone dai finti sorrisi, le persone che dicono falsità su altre persone e che si inventano storie mai esistite solo per farsi fighi agli occhi della gente. Non mi piace la cattiveria gratuita delle persone.
Non mi piace la gente attaccata ai soldi, alla ricchezza e all'apparenza, li trovo persone inutili.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Vada per la traduzione in inglese.
Il mio “FUOCO FREDDO” è il seguito finale del mio primo romanzo “IO RESTO COSI'”, che prossimamente diventerà film per il cinema, e di cui io ne ho firmato la sceneggiatura, quindi se due più due fa quattro, ho detto tutto.
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
I miei lettori variano da età a età, ed è giusto che sia così.
Non mi piace avere un solo pubblico di riferimento o target di anni.
Durante le mie presentazioni o durante i vari firma copie che tengo in giro per l'Italia, i lettori sono vari, dalla ragazza di 15 anni, alla donna di 30, all'uomo di 60 anni. Nei miei personaggi si possono rivedere persone di qualsiasi età.
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...
Io scrivo per voi...per noi...
Scrivo per non dimenticare...
Scrivo per ricordare...

Grazie per esserci sempre, vi voglio bene!!!