Intervista a Monica Ongaro

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Cindy, Sophie e il magico mondo delle stagioni

Pikkoli

Acquista online

12/06/2018

Monica Ongaro nasce il 10 gennaio 1968 a Sondrio, in Valtellina (Lombardia). Già in tenera età dimostra il suo lato estroso, partecipando a competizioni scolastiche di novelle e poesie; e disegnando e scrivendo nel tempo libero. Terminati gli studi inizia la sua carriera presso un istituto bancario che, dopo quindici anni, decide di abbandonare, trasferendosi nella vicina città di Morbegno, dove deciderà di dedicarsi ai due figli ed ai sette cani. Qui, libera da ogni impegno lavorativo e spronata dalla figlia Alessandra, riprende la sua antica passione, ricominciando a scrivere e concentrandosi sui racconti per bambini. L’Autrice ripercorre così il periodo in cui si inventava fiabe della buonanotte per allietare le sere dei giovani figli.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Monica Ongaro, autrice del libro “Cindy, Sophie e il magico mondo delle stagioni”.


Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Eccomi ancora una volta, con grande piacere, a parlare con voi!
Ebbene questo e un prosegui de “ I racconti di Cindy” dove faccio intervenire un’altra delle cagnoline a cui ho fatto accenno nella prima pubblicazione.
Mi diverte parlare attraverso questa cagnoline, per avvicinare i bambini al mondo degli animali, della natura.
Quindi perché non far raccontare a queste piccole compagne di vita teorie che spesso i bambini affrontano a modo loro, avvicinandoci al loro fantasticare e divertendoci, spero, insieme?
Quando e come nasce “Cindy, Sophie e il magico mondo delle stagioni”?
Nasce per caso, in una giornata in cui il tempo cambiava ogni cinque minuti e così , mentre Cindy mi seguiva per casa, controllando se uscissi o meno( lei soffre della sindrome dell’abbandono e non mi molla un attimo) mi sono girata verso di lei e …..ho pensato di fare qualcosa di diverso dalle solite favole.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Da quando scrivo, quindi da pochi mesi, sono su facebook, dove ho aperto da poco una pagina , ancora improntata ma seguita da molti utenti e instagram, dove foto dei miei cagnolini e dei libri sono sempre presenti.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Si ho gia scritto altri cinque libri che sono in elaborazione presso la casa editrice, uno dei quali in uscita.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato
Il mio mondo è un mondo semplice, diviso tra la famiglia ed i miei cani.
Ho pochi amici , piuttosto selezionati, conosco moltissima gente.
Ho due figli adulti che ormai fanno la loro vita per cui mi dedico particolarmente ai miei amici a quattro zampe ed ai miei balconi fioriti.
Spesso sto in compagnia degli amici, ma amo anche dedicarmi alla casa , allo scrivere, a me stessa.
Amo molto starmene sola … sono una solitaria per antonomasia.
Cosa le piace?
Leggere, dedicarmi ai fiori, all’arte, ai cani soprattutto!
Non ne avrei così tanti diversamente.
Trasmettono serenità!
Sono amore incondizionato..
Cosa non le piace?
L’ipocrisia, la falsità, l’amicizia interessata…
Proprio per questo seleziono molto le persone che voglio nella mia vita.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La lealtà, il rispetto, i valori.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Leggo molto e non saprei davvero scegliere.
Posso dire che lo scorso weekend go letto un libro di Daria Bignardi, “ la mia ansia” che ho letteralmente divorato e che credo sia il libro in assoluto più toccante letto negli ultimi mesi.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Adoro Oscar Wilde.
Un aforisma che trovo di grande attualità nella mia vita oggi è:
“uno dovrebbe giocare sempre lealmente, quando ha le carte vincenti.”