Intervista a Fabrizio Bartolini

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Come tutelarsi nel mondo dei Bitcoin

Manuale

Acquista online

28/06/2018

Fabrizio Bartolini, avvocato cassazionista, si è laureato a Pisa e ha intrapreso la professione di avvocato nel 2001. Si occupa prevalentemente di diritto penale, risarcimento del danno e diritto bancario. Collabora attivamente, sin dal 2004, con la CNA e con il Delitto di Usura di Silvestro dell’Arte, associazione che tutela le vittime di usura ed estorsione bancaria assistendo i correntisti nei vari tribunali d’Italia. Nel 2003 apre online, grazie alla collaborazione con Cityweb Livorno di Luca Caponi, un proprio blog, “Legalius”, oggi seguito da migliaia di lettori. È l’amministratore del gruppo Facebook “Come tutelarsi nel mondo dei Bitcoin”, seguito da oltre 30.000 membri. Dal 2015 collabora con il quotidiano Tgregione curando la rubrica settimanale Parla l’Avvocato.


Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Fabrizio Bartolini, autore del libro “Come tutelarsi nel mondo dei Bitcoin”.


Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
L’idea mi è venuta in quanto mi sono interessato al mondo delle criptovalute nel 2015 ma, studiando l’argomento ed andando ai vari convegni sulla materia, mi sono accorto che si parlava di questo settore senza mai toccare l’argomento della tutela. Iniziando ad operare nel mondo delle criptovalute personalmente ho constatato con mano che il rischio di prendere delle fregature, qualora non si sapesse quali strumenti usare, era alto ma, ripeto, nessuno mai affrontava questo aspetto. Altro aspetto che non veniva mai affrontato se non marginalmente era quello inerente l’aspetto legislativo e fiscale. Pertanto ho deciso di approfondire questo specifico settore e di scrivere un libro sul tema.
Quando e come nasce “Come tutelarsi nel mondo dei Bitcoin”?
Il libro nasce nel settembre 2017 , periodo in cui ho iniziato a scriverlo avendo però già raccolto, in precedenza, del materiale sugli argomenti trattati. In realtà il libro nasce nel 2017 ma non finisce con la pubblicazione essendo una materia in continuo divenire ( sono state fatte aggiunte anche durante la pubblicazione) e quindi sicuramente vi sarà una evoluzione nel futuro.

Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho diversi profili social nel senso che oltre al mio personale Fabrizio Bartolini ho una pagina facebook dal nome Legalius la legge al servizio del cittadino che rispecchia un po’ la filosofia del mio blog che ormai consta diversi anni di attività. Per quanto riguarda il mondo delle criptovalute gestisco un gruppo Come Tutelarsi nel mondo dei Bitcoin che consta di oltre 30.000 membri.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Per ora il progetto è quello di divulgare l’aspetto della Tutela nel settore delle criptomonete a livello nazionale perché è un problema di cui molti non sono ancora consapevoli. Mi è capitato di parlare con persone che erano entrate nel mondo del Bitcoin già da un po’ di tempo eppure non avevano nemmeno idea che ci potesse essere tutela anche in questo settore.
In futuro avrei comunque intenzione di arricchire il volume con nuovi aggiornamenti legislativi e operando da diversi anni nel settore bancario unitamente al delitto di Usura magari anche di scrivere un libro che parli delle vessazioni bancarie a danno dei correntisti.

Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Sono un avvocato cassazionista e svolgo la professione forense ormai da 20 anni. Nel corso della mia attività mi sono sempre occupato di diritto penale e risarcimento del danno. Tra i processi più coinvolgenti ed impegnativi che ho svolto (tutt’ora in corso) c’è stato sicuramente la Strage di Viareggio ove ho assistito 36 vittime rimaste coinvolte in quel tragico disastro.
Da diversi anni mi sto occupando di diritto bancario insieme al Delitto di Usura, Movimento a livello nazionale a Tutela delle vittime bancarie.
Nel privato sono sempre stato appassionato di musica avendo studiato pianoforte sino ad arrivare all’esame del 5° anno e di tecnologia , passione che mi ha portato poi a conoscere il mondo delle criptomonete.
Cosa le piace?
Mi piace la sincerità e la genuinità nelle persone. Per questo amo gli animali che molto spesso, sotto questo aspetto, ci superano.
Cosa non le piace?
Se dovessi dire, tra le varie cose, una cosa che forse più delle altre non mi piace, questa è l’arroganza perché la ritengo indice di stupidità.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Sicuramente l’onestà, sempre più difficile da trovare ultimamente
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Leggo molti libri soprattutto di formazione. Uno dei libri che ho letto ultimamente e forse il più bello è “La fine è il mio inizio” di Terzani da cui hanno tratto anche un film
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Semplicemente “Carpe diem”. Si pensa sempre di avere davanti a noi un tempo infinito ma spesso se non si coglie l’attimo non è detto che poi si possa riavere l’occasione di coglierlo di nuovo in futuro.