Intervista a Vincenzo Calì

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Mediterranima

Poesie

Acquista online

01/10/2018

Vincenzo Calì nasce a Milazzo il 12 Luglio del 1973, da diversi anni coltiva la passione per la scrittura, l’amore e la vita nella sua complessità, sono le sue muse ispiratrici. La poesia rappresenta per lui il vero modo di mettere a nudo l’io complesso, quasi con analisi critica. Vincitore del premio “M.T Bignelli” per la poesia d’Amore (XXI Edizione del Concorso Nazionale “Garcia Lorca” 2010/2011), ha pubblicato in diverse antologie poetiche: Il Federiciano in diverse edizioni, ultima nel 2016 e Luoghi di Parole (Aletti Editore), Premio Tindari Patti Agenda Poetica 2010. Nel 2011 nasce la sua prima raccolta intitolata Vincikalos, seguita da Intro nel 2013 per Aletti Editore, che rappresenta un nuovo ritratto del suo personale cammino. A seguire antologia Poetica Mario Luzi 2012 e Scrivi col Cuore, Poeti Italiani, Granelli di Parole IX e X,Lettere D’amore 2016 e Vento a Tindari per la Casa Editrice Kimerik.

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo Vincenzo Calì, Autore del libro “Mediterranima”.






Quando e come nasce 'Mediterranima'?
Mediterranima nasce durante l’organizzazione di un evento d’arte e poesia in Sicilia, nella splendida Caltagirone, per sugellare lo splendido lavoro fatto insieme al pittore Lorenzo Chinnici, come una traccia che resta nella cultura siciliana. I miei componimenti realizzati per i quadri dell’artista rievocano le tradizioni di una terra speciale che va preservata nel suo patrimonio culturale, la mia poesia quasi magica lascia rivivere una gestualità antica, nostalgica.
Il desiderio che tutto il mio lavoro non rimanesse solo un ricordo, mi ha fortemente motivato a realizzare questo libro.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questo libro?
Si certo,tutto è accaduto nella bellissima Caltagirone, più mi recavo per i sopralluoghi relativi all’organizzazione dell’evento di Luglio 2018 e più mi innamoravo di quella Sicilia che non ha perduto la sua autenticità, anche architettonica, oltre al resto. Lo stimolo fù così forte che decisi di scrivere questo libro e realizzai anche la poesia “Caltagèron”, che non fa parte del libro fu ma donata all’amministrazione comunale come simbolo di gratitudine ed a confermare il forte legame alla mia terra.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Certo ho diversi profili social, Facebook, Linkedin e il mio sito ufficiale www.vincenzocali.com.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Cos’è la poesia?

La mia definizione di poesia cosi’come l’ho descritta in un pensiero poetico “è espressione dell’anima ansante”. Credo di avere reso perfettamente l’idea a chi lo legge.
Cosa le piace?
Mi piace la gente umile, vera ed educata, la gentilezza ormai è diventata solo un ricordo. Io dalla vita e dai racconti vissuti dagli altri, traggo spesso ispirazione per la mia poesia, ma ho bisogno di sentire che si tratta di gente onesta, appassionata, che mi apre il suo cuore.
Cosa non le piace?
Non mi piacciono le bugie, non mi piace questa società attuale, troppo falsa e disarmante, dove il falso diventa il vero e viceversa, dove non c’è più etica nemmeno perla vita.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o un'adozione universitaria?
Mi piacerebbero entrambi, ovviamente sono forse troppo ambizioso, ma sarebbe una bella soddisfazione, comunque un traguardo ed una meta per continuare ad investire tempo sulla poesia che purtroppo oggi è seguita solo da un pubblico di nicchia che ha una spiccata sensibilità.
Il suo pubblico ideale ha 20, 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Il mio pubblico ideale non ha un’età definita, non ho un target di riferimento, ma ricevo più complimenti e si dimostrano coinvolte a livello emozionale leggendo le mie poesie, persone più mature.
Saluti i suoi lettori con un aforisma o una citazione che parli di lei e delle sue emozioni...
“Il dono nella vita è quello di imparare a gestire i propri limiti con dignità e talento”, ricordatelo sempre e questo vi farà apprezzare nella vita dalle persone vere, anche professionalmente.