Intervista a Emanuela Molaschi

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

SC e la maledizione del terzo occhio

Fantasy

Acquista online

03/01/2019

Nata il 28 febbraio 1993, Emanuela Molaschi inizia a scrivere fin da bambina per lavori e progetti vari organizzati dalle scuole elementari. Nel 2008 pubblica nell’antologia Spazio a chi sa scrivere Spiragli 68 (ed. Nuovi Autori) un racconto breve. Nel 2009, per lo stesso editore, pubblica un libro tutto suo intitolato Salvate la Scuola. Infine, nel 2011 dà alle stampe La scuola del falco. Dal 27 ottobre 2014 è presidentessa di un’associazione per non vedenti e ipovedenti.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Emanuela Molaschi, autrice del libro “SC e la maledizione del terzo occhio”.


Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Una persona che aiuto tre ore a settimana ha voluto credere in me e sapendo che non avrei potuto pubblicare da sola di nuovo per vari motivi che potrò dire solo in privato a chi me lo chiederà, ha deciso che se l'editore avesse accettato il mio libro inedito più lungo che avevo a disposizione mi avrebbe pagato le spese di pubblicazione. Io in realtà non volevo, tutto era nato dalla solita battuta che ultimamente faccio quando mi dicono che devo pubblicare ancora: “Se tu hai un editore...” Ella disse che aveva un nome da propormi che era un buon editore e di provare. Insistette così tanto che alla fine cedetti ed eccomi a lavorare su una fan fiction per renderla in tutto e per tutto un libro mio.
Quando e come nasce “SC e la maledizione del terzo occhio”?

Ci sono molti modi per raccontare questa storia, ma avendo molto spazio ci tengo a spiegare bene quindi ecco ciò che dichiaro anche bella prefazione: “Questa storia avrebbe dovuto avere solo pochi capitoli e strutturati in modo molto diverso da quello attuale. Era stata pensata per aiutarmi a ricreare determinate emozioni per uno spettacolo teatrale che avrei dovuto rappresentare.
Chiunque voglia seguire una filosofia teatrale deve lavorare sull’immedesimazione e se il personaggio da interpretare è esistente
deve prestare attenzione anche alla somiglianza con esso. Dovendolo
fare come hobby nel 2012 e negli anni successivi anche per la mia
associazione, ho ben compreso qual è il metodo corretto per la recitazione,
solo che con me spesso funziona in un’altra maniera: devo impersonare un ruolo come se fossi io, vivere quelle emozioni perché io sono quella persona, farlo come Emanuela e non come Emanuela che deve diventare un’altra. Devo farlo mio al cento per cento.
Ho provato quindi a immaginare come avrei potuto fare per ottenere questo risultato e ho creato una storia.
Non si tratta davvero di me, quindi, bensì di una me modificata
in modo da essere in grado di provare certe emozioni e di vivere in
un certo luogo. Mi sono creata un ambiente in grado di influenzare
le mie scelte. Ho assegnato al personaggio doti e caratteristiche che
ovviamente io non potrei avere, solo per favorire ulteriormente le attitudini richieste.
Una volta capito come avrei dovuto essere, non restava che immaginare
con intensità che ciò che stavo vivendo durante la mia prova era la realtà, ma le cose non sono andate proprio così.
Per motivi di organizzazione e di salute, lo spettacolo è saltato.
Tuttavia, mi sono talmente divertita con la mia storia, che ho iniziato a farla leggere ai miei familiari e a scrivere il seguito in ogni momento in cui ne avevo bisogno. La storia, così, si è allungata sempre di più.




Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho diversi social. Ho il profilo personale che non lo darò perchè è riservato a persone che conosco veramente, che aiuto e amicizie di penna di lunga data poi ho diversi link per quel che riguarda il libro. Ho un gruppo/profilo una pagina Facebook e un canale youtube.
Questo è il mio canale youtube dove carico booktrailer amatoriali fan made, fair use per far conoscere il libro ad esempio questo: https://www.youtube.com/watch?v=k4zPDZEhy-I
. Ultimamente sto caricando alcuni estratti del racconto. https://www.youtube.com/channel/UCc5JL4Jbp0fcdzmH7asAnQA
per gli interessati al libro di cui parliamo che vogliono risposte lle lotro domande e vogliono acquistare il libro il profilo facebook è
https://www.facebook.com/sc.terzoocchio.1 cortesemente inviate le vostre domande in privato se volete vedere i contenuti chiedete l'amicizia. Le risposte alle vostre domande, i ringraziamenti con tag se mi comunicherete di aver comprato il libro, approfondimenti e anteprime sui personaggi saranno a vostra disposizione una volta entrati tra gli amici. Potrete anche giocare facendo dei brevi test per entrare più a fondo nel mondo magico che ho creato. Ho una pagina facebook pubblica che ho aperto ed utilizzato fin ora, ma principalmente tengo a rapportarmi con gente davvero interessata ai libri e non ad eventi regali o altro. Ecco perchè vi presento solo il profilo. Tranquilli, le risposte alle vostre domande saranno inserite senza dire chi le ha datte se non desiderate essere nominati, basta che lo comunichiate.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Io non posso stare senza scrivere che finisca o meno un'opera è parte di me e mi fa sopportare periodi che alltrimenti non saprei affrontare. Ho il seguito di questa storia corretto per metà e scritto a pc. Devo solo rileggere la seconda parte e copiarla nel file. Se potessi avere soldi sufficienti la farei pbblicare. Chissà ...

Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Ho 25 anni, sono ipovedente ma molto creativa e con diversi interessi. Un lavoro part time sarebbe l'ideale per me nel campo sociale o artistico che è ciò che mi piace. Mi hanno fatto fare il presidente della mia associazione famigliare pro ipovedenti e ciechi chje si chiama Associazione Primo Occhio. Ho molti progetti ma ho bisogno di molti collaboratori e intanto che cerco ho deciso che il 2x100 di ciò che guadagnerò dalla vendita di tutti i libri che comprerete sarà dato al progetto Città felice per ipovedenti e non vedenti aperta a tutti. Ecco il mio appello lungo da cui è stato estratto quello andato in onda a Radio Lodi alla giornata del volontariato 2018 https://www.youtube.com/watch?v=w2rMHlwhzyc
Cosa le piace?
Mi piace scrivere leggere, cantare, fare cover di canzoni , fare cose artistiche. Cerco rapporti sinceri con le persone oltre la tecnologia e continuo a sognare in grande.
Cosa non le piace?
Gli opportunisti, i falsi, i razzisti.

Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Rapporti sinceri con le persone oltre la tecnologia, collaborazione, amicizia, famiglia, fiducia.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?

Stravaganza e non saprei quale dei libri della saga scegliere ma uno di questi o tutta la saga
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?

Ce ne sono diversi, alcuni presi da libri e film altri miei altri rielaborati.

“Una cosa è la teoria e un'altra è la pratica”
“C'è sempre qualcosa”
“Le grandi e grandi imprese e le conquiste senza nessun apporto costruttivo sono prive di significato”.
“Guardare il mondo non per come è ma per come avrebbe dovuto essere”
Ho messo quelle dei fim e non le mie perchè sono contenute nel libro e non vorrei spoilerare.