Intervista a Luca Giordano

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

La scalinata

Diari e Memorie

Acquista online

06/05/2019

Luca Giordano nasce a Isernia il 16 agosto 1994. Appassionato musica, sport e cultura generale, ma da sempre interessato a temi di carattere sociale, si diploma presso l'Istituto Commerciale 'A. Giordano' di Venafro, conseguendo successivamente varie abilitazioni come operatore turistico. La scalinata è il suo Pnmo libro Pubblicato.
Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Luca Giordano, autore del libro 'La scalinata'.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Avevo la necessità di condividerle con gli altri, e per gli altri, i miei pensieri riguardanti la disabilità, le i disagi le disuguaglianze che la nostra società ci impone. Alla fine siamo tutti uguagli a no?
Quando e come nasce 'La scalinata'?
In camera mia sul pc. Un annetto fa circa, una sera ho capito di iniziare a muovere le dita sulle lettere della tastiera
Ha un profilo Soci, Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
SI. Su facebook Luca Giordano. per trovarmi più facilmente inserite che vivo a Kingston. (sogno di vivere in Jamaica)
Instagram lucajiordano
Sta scrivendo, Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Diciamo che mi piacerebbe far diventare criminale, come quelli di Gomorra o Suburra qualche disabile.
Riserviamo l'ultima parte dell'interviste a domande personali. Conosciamo meglio l'autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Ho ventiquattro anni, mi piacerebbe trovar lavoro nel settore del turismo ma nel frattempo mi diletto a scrivere.
Cosa le piace?
Ascoltare la musica, scrivere, la pizza, calcio, la Juventus, le belle ragazze ma sopratutto sognare.
Cosa non le piace?
Le ingiustizie e... la matematica
La passione Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Il diavolo custode (Quasi amici) di Philippe R Di Borgo
C'è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Vivere e pensare che domani andrà sempre meglio