Intervista a Stefano Bellagarda

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

L'Europa come modello di crescita, innovazione e sostenibilità

Saggio

Acquista online

07/05/2019

Stefano Bellagarda ha 32 anni e vive a Bussoleno, un paese vicino a Torino. È laureato in Economia con specializzazione in Finanza e ha conseguito un Master in Trading and investments presso l’Alta Scuola Finanza di Torino.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Stefano Bellagarda, autore del libro “L'Europa come modello di crescita, innovazione e sostenibilità”.


Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Un giorno per caso ho inviato la bozza del mio manoscritto alla casa editrice Kimerik. Mi hanno risposto in maniera molto positiva e da allora è cominciato uno stupendo percorso che ha portato alla realizzazione di un lavoro che per me, e spero anche per gli altri sia utile e interessante.
Quando e come nasce “L'Europa come modello di crescita, innovazione e sostenibilità”?
Nasce dalla passione che ho coltivato dopo anni di studi, infatti dopo la laurea in economia e il master sto per conseguire un’altra laurea in scienze politiche profilo studi europei. La mia passione per l’Europa e la tenacia nel volerla cambiare, hanno condotto alla realizzazione di questo saggio nel quale descrivo la situazione attuale in cui si trova l’Unione Europea e il ruolo di promotrice dei valori umani nonché un modello da imitare per il mondo intero se segue una serie di criteri e può di conseguenza impattare sull’individuo e sulla comunità intesa come gruppo di individui.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?

Certamente ecco i miei profili facebook, linkedin, twitter, Instagram

Facebook Stefano Bellagarda

Linkedin: Stefano Bellagarda

Twitter: Stefano Bellagarda: @STEFANOBELLA86

Instagram: stefanobellagarda2016
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?

Al momento non ho in progetto altri libri. Sto scrivendo la tesi sul progetto di intelligence europea: tra cui la difesa europea, il ruolo dell’agenzia europea di difesa, l’europol e intelligence economica europea. Chissà che io non voglia pubblicarla in futuro.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Ho cominciato nel 2010 come consulente finanziario presso la SANPAOLO INVEST con il mio caro papà Bruno che purtroppo è venuto a mancare da quasi 10 anni. Mi sono iscritto all’albo all’età di 19 anni nel 2006, ero il più giovane d’Italia e poi cancellato la mia iscrizione per cessazione attività nel 2013. Ho svolto un tirocinio presso un’azienda assicurativa UNIPOL SAI e ho lavorato come segretario part-time presso la società sportiva OLBEG TRAINER, che è la palestra di mio fratello Davide, il quale è maestro quinto dan di judo, massofisioterapista e chinesiologo, prima di cominciare la mia avventura in CNH INDUSTRIAL. Ho una splendida mamma di nome Gabriella, una nipotina di nome Cecilia di quasi 3 anni, figlia di mia sorella Chiara che è pasticcera e ha una buonissima pasticceria di nome “Giandoja” a Bussoleno nella Val di Susa. Sono felicemente fidanzato con Pamela, la quale ha 27 anni, una ragazza in carrozzina dalla nascita per via della Spinabifida, con cui da quasi 3 anni ho iniziato un percorso di vita con cui spero un giorno di creare una famiglia.


Cosa le piace?
Mi piace leggere, viaggiare, ascoltare la musica, il buon cibo e cucinare.

Cosa non le piace?
Le persone arroganti, presuntuose e piene di sé.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Aiutare gli altri; infatti quando ero piccolo frequentavo gli scout e ho imparato che aiutare chi è in difficoltà sia una cosa fondamentale nella vita.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Sono più di uno. IL CAPITALE NEL XXI SECOLO di THOMAS PIKETTY, IL VALORE ETICO DELLA CRESCITA DI BENJAMIN M. FRIEDMAN, ALEXANDROS LA SPLENDIDA TRILOGIA DI VALERIO MASSIMO MANFREDI e tutti i libri di JOSEPH STIGLITZ. Ma soprattutto la collana completa del vicequestore ROCCO SCHIAVONE dalla mente di ANTONIO MANZINI.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Ci sono tre motti che mi caratterizzano di più: “Siate curiosi, siate folli” di Steve Jobs, “la vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita” tratto dal film premio oscar del 1994 Forrest Gump e “Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini di Giovanni Falcone.