Intervista a Anna Violi

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Lucì

Narrativa

Acquista online

05/07/2019

Anna Violi, dopo un percorso di giornalista/ufficio stampa e promotrice di eventi, da pochi anni si dedica alla narrativa. Ha già pubblicato tre romanzi: Radici di mare, La magia delle cose semplici e Niente è come prima.

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Anna Violi, autrice del libro “Lucì”.


Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
Lucì è il nome abbreviato di Lucia nel vernacolo siciliano.
Una riduzione di parole che trovo allegra,musicale.
Mi piaceva rivolgermi alla protagonista attraverso le diverse intonazioni di questa cascata di note che mi riportavano alle tante “Lucie” incontrate.
Quando e come nasce 'Lucì'?
Nasce circa cinque anni fa sulla veranda al mare.
Nasce come nascono quasi tutti i miei romanzi: da uno sguardo, una scia di profumo,un indumento, una canzone, una parola o un’immagine, una situazione incompleta. E sullo sfondo, lo scenario naturale che palpita. Non esiste un tracciato modulato. Che si evolverà in seguito. Lucì è il risultato immaginato di un mondo al femminile dove sostano le emozioni o gli irrisolti, i dubbi o le certezze. E la bellezza che ogni donna possiede.
E’ il bisogno di pennellare, definire l’immagine di una donna, certamente frutto della mia immaginazione , sulla base dell’oggettiva capacità delle tante donne che ho conosciuto di comprendere, amare e crescere … ed essere felici

Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?

Come ho detto prima, luoghi e momenti cambiano per me. Certo la natura, le vicissitudini, quella voglia di liberare emozioni in chiaroscuro, diventano fattori scatenanti, situazioni ideali che aprono ad una narrazione immaginata che si dispiega ogni qual volta apro il computer
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
No, non lo posseggo
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
D-La vita comporta anche la tragedia o la tristezza.

R-Ma anche la capacità di rinascere più forti di prima
Cosa le piace?
La vita, la natura, la gente, i sorrisi, gli animali, coloro che non hanno voce ma che intimamente sono più ricchi di tanti che sproloquiano … La capacità di commuovermi e di stupirmi
Cosa non le piace?
L’ottusità, l’egoismo, la cattiveria. L’incapacità di riuscire a “respicere”, in latino guardare dentro, l’essenza circostante

Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Tutte e due: si può?!

Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Assolutamente no. Ogni donna si può riconoscere nei miei romanzi
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...

Mi sento come la musica che deve toccare le emozioni prima e l’ intelletto poi.