Intervista a Graziana Gagliarde

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Il richiamo degli angeli e altre storie

Racconti

Acquista online

13/11/2019

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo di Graziana Gagliarde, autore del libro “Il richiamo degli angeli e altre storie”.

Cominciamo da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
La parola “richiamo” è un termine che mi ha sempre affascinato.È il richiamo alla vita, a stringere i denti quando il cammino si fa più tortuoso. È il ritrovare una nuova energia, la forza di reinventarsi, di riscoprirsi. Gli “angeli” sono tutte quelle persone che, presenti nella nostra vita da sempre o incrociate per caso, con cui leghiamo per lungo tempo opera pochi istanti, ci vengono a scuotere nella nostra quotidianità quando ci dimentichiamo di vivere e di godere di questa vita. “Il richiamo degli angeli “ è un inno alla vita.
Quando e come nasce 'Il richiamo degli angeli e altre storie'?
L’idea di pubblicare nuove storie mi balenava già da diverso tempo. Quando venne pubblicatala raccolta“Una magica pioggia di stelle”un racconto, poiché incompleto, rimase fuori. Intanto“Una magica pioggia di stelle” incontrava il favore del pubblico e in molti mi esortavano a scrivere ancora. Decisi dunque di completare quel racconto che avevo lasciato in sospeso e di scriverne altri.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Era una domenica di metà giugno di questo stesso anno. Era già da un pezzo che in molti mi invitavano a non smettere di scrivere. Poi un giorno una mia amica commentò su Instagram: “Credo seriamente che dovresti riprendere carta e penna e farci sognare un po’”. Allora una mattina mi son svegliata e mi son detta: “Ok, devo scrivere!”. Capita sempre così quando butto giù un racconto. L’unica differenza con la prima raccolta è che stavolta i racconti sono stati scritti uno dietro l’altro. Il 1 luglio avevo già il manoscritto tra le mani, che mi apprestai subito ad inviare alla casa editrice.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sui social è possibile trovarmi con lo pseudonimo DafneDükãs. Il mio profilo Instagram è https://instagram.com/dafnedükãs_grazianagagliarde.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
“Ti senti pienamente realizzata con questo nuovo libro?”. “No, ho già in mente un nuovo progetto.”
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Una trasposizione cinematografica sarebbe il sogno per l’eccellenza che si avvera. Ecco, in quel caso potrei davvero sentirmi realizzata. Ci sono racconti, di entrambe le raccolte, che ben si adattano al grande schermo.Nel frattempo una traduzione in lingua inglese, e non solo, potrebbe essere la via che ci avvicina al cinema. Perché no?!
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
No, per il momento mi sono cimentata con delle storie per bambini e adolescenti, ma i racconti sono stati letti e apprezzati anche da un pubblico più adulto. Non nascondo che mi piacerebbe scrivere qualcosa che sia rivolto precisamente ai più grandi.
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...
“Bisognerebbe essere un po’ folli e all’occorrenza coccolarsi. Che il matto per difesa non è un matto per davvero ma solo un matto della vita. Senza mai nessun rancore ma sempre con tanta gioia nel cuore. Che di gentilezza ne potrebbe essere pieno il mondo e diffonderla non è peccato.” Dafne Dükãs