Intervista a Armando Ortolani

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

25 dicembre

Narrativa

Acquista online

16/11/2019

Nuove parole, nuove emozioni. Eccoci con un'altra intervista. Oggi parliamo diArmando Ortolani, autore del libro “25 dicembre”.


Cominciano da questo libro: La copertina colpisce subito. Il titolo poi è molto diretto. Come mai questo titolo?
La famiglia che ho descritto trascorre il Natale come se fosse il 25 dicembre, un giorno uguale a tanti, anzi, riuniti non vedono l’ora di separarsi di nuovo, di riprendersi le loro vite private.
Quando e come nasce '25 dicembre'?
Come dico sempre 'mi stavo violentando a non scriverla' ho pescato frammenti di vita qua e là fra quella e quell'altra persona sommandole alle mie. In otto mesi è nato tutto.
Quindi c'è un luogo o un momento particolare in cui dice: Ecco finalmente adesso scrivo questa storia?
Si, guardando crescere mia figlia Anna.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho una pagina facebook Armando Ortolani con pagina dedicata al libro.
Mi permetta una battuta e mi faccia citare Marzullo: Si faccia una domanda e si dia una risposta.
Domanda: Vorrebbe che il suo “ 25 dicembre “ arrivasse a tutti?
Risposta: si, certo. Sarebbe meraviglioso.
Cosa le piace?
Le donne, il buon cibo, viaggiare, leggere un libro sotto un albero o sdraiato al mare, parlare con gli amici, ascoltare musica più o meno variegata, cinema, serie tv, film (mai poliziesco) e guardare sport. E ovviamente scrivere.
Cosa non le piace?
Lavorare: mi sembra di vivere la vita di un altro. Non sono un amante dei social, ma devo ammettere che sono una grande invenzione.
Il traffico: è umanamente insopportabile.
In un impeto di depressione mischiato ai problemi comuni di tutti i giorni risponderei la mia città: Roma, ma non ci riesco, le voglio troppo bene.
Adesso può scegliere. Immagini di dover scegliere. Per il suo libro si augurerebbe una traduzione in inglese o una trasposizione cinematografica?
Secco e deciso: traduzione in inglese.
Il suo pubblico ideale ha 20 50 o 70 anni? Ha un target di riferimento?
Da riferimenti facebook il libro piace dai 24 a 65 anni. Non ho mai pensato a un target
Saluti i suoi lettori con un aforisma che parli di lei e delle sue emozioni...

La vita è troppo incinta.