Intervista a Franco Della Ducata

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Da Gallipoli al monte Everest

Diari e memorie

Acquista online

05/12/2019

Franco Della Ducata nasce a Gallipoli nel 1950. Appassionato di letteratura russa e viaggiatore incallito, Della Ducata è anche un grande sportivo e camminatore: la corsa podistica lo ha portato, infatti, a gareggiare alle maratone più importanti del mondo.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Franco Della Ducata, autore del libro “Da Gallipoli al monte Everest”.


Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Sono sempre stato un appassionato lettore e mi sono sentito di cimentarmi nella scrittura. Ho approfittato del viaggio che ho fatto sull'Everest dove giornalmente prendevo degli appunti su tutto quello che facevo. Una volta tornato a casa ho sfruttato quegli appunti per fare il libro che, ho poi pubblicato con Kimerik.

Quando e come nasce “Da Gallipoli al monte Everest”?
Nasce quando ho deciso di fare il mio bellissimo viaggio sulla montagna più alta del mondo. Un'esperienza del genere non poteva non essere immortalata.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Si. Sono su Facebook con il nickname di Pavel Cicikov. Su Twitter con Pcicikov, Instagram, Tumblr, dok dok
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Ho già iniziato a scrivere un nuovo libro che cercherò dì ultimare entro il prossimo anno.
Cosa le piace?
Mi piace leggere, in particolare letterature Russa, Dostoevskij, Gogol, Turgenev, Tolstoj, Bulgakov. Ma anche altri generi come Simenon, Melville, autori italiani.
Mi piace fare corsa amatoriale. Ho fatto un centinaio di gare in giro per il mondo. Ho fatto maratone, 42,195 m. a Berlino, Stoccolma, Londra, Barcellona, New York e tante altre in Italia.
Mi piace andare al cinema, la musica, camminare.
Vado anche tre volte la settimana in palestra.
Cosa non le piace?
Non mi piace l'invadenza e l'invidia che prova la gente.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
È fondamentale avere dei sogni da realizzare. Il mio prossimo sogno è andare sul K2 la montagna più difficile e pericolosa del Mondo. Dopo quella più alta adesso viene quella più difficile.

Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Ho letto decine di libri. Non metto in conto quelli Russi. Ma penso che Stoner di Jhon Williams
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Nella vita tutti i sogni si possono realizzare se ci credi veramente.