Intervista a Daniele Fotia

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Apoc. Genesi

Fantasy

Acquista online

28/03/2020

Daniele Fotia è nato a Reggio Calabria nel dicembre del 1985. Fin da adolescente si dedica alla lettura dei manga che lo spingono verso la realizzazione della sua prima opera letteraria. Nel 2015, influenzato dallo stile narrativo dei fumetti giapponesi, inizia a scrivere Apoc. Genesi. Decide di orientare il suo lavoro verso un pubblico adulto, non solo per i riferimenti sessuali o i fatti sanguinosi da cui è composta l’opera, ma soprattutto per la profondità delle situazioni che spesso analizzano e mostrano il lato più cruento dell’animo umano. Dopo quattro anni di lavoro, il primo libro della saga Apoc. viene finalmente completato e pubblicato agli inizi del 2020 con la Casa Editrice Kimerik. Attualmente, oltre ai romanzi che compongono la saga, l’autore sta realizzando uno spin-off dedicato al personaggio di Sonia.

Eccoci, curiosi e interessatissimi finalmente conosciamo Daniele Fotia, autore del libro “Apoc. Genesi”.
È un piacere essere qui con voi.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Sicuramente per passione, ci vuole molta passione e impegno per arrivare a pubblicare un libro.
Quando e come nasce “Apoc. Genesi”?
Apoc.Genesi nasce da un’idea avuta nel 2015. Da quel momento, la trama ha preso strada nella mia mente fino al punto da sentire il bisogno di scriverla e, dopo cinque anni di duro lavoro, il libro è stato concluso.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho creato da poco la pagina Facebook – Apoc.Genesi. Ma è mia intenzioni aprire altri profili social.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Sto realizzando lo spin-off dedicato al personaggio di Sonia. La storia si svolge prima e durante gli eventi di Apoc.Genesi, chiarirà molti aspetti della sua vita lasciati irrisolti e darà molte informazioni riguardante la trama in generale.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Daniele Fotia è un semplice ragazzo di trentaquattro anni, dal carattere eccentrico e molto riservato. Lavoro come commesso in un supermercato, nel tempo libero vado in palestra e mi dedico alla scrittura.
Cosa le piace?
Ho la passione per i manga, ne leggo molti, non tanti quanto vorrei, ma comunque molti. Ho visitato Tokyo diverse volte e spero di tornarci al più presto. Amo i film d’azione e di fantascienza. Mi piace andare in palestra e viaggiare.
Cosa non le piace?
Sono un tipo molto riservato, quindi qualsiasi violazione della mia privacy mi infastidisce molto.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Oltre la mia famiglia sono molte le cose che ritengo importanti. Il mio lavoro, la mia forma fisica e soprattutto la mia passione per la scrittura.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Potrei citare molte opere che ritengo memorabili e molte di loro mi accompagnano da tutta la vita, per questo non mi sento in grado di citarne uno, dovrei farvi una lista troppo lunga.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Si, è una citazione letta in un manga quando avevo quindici anni e che mi ha formato come persona, proprio per il suo valore, preferisco tenerla per me.