Intervista a Cosimo De Luca

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Censura

Saggio politico

Acquista online

26/05/2020

Nato e cresciuto nella provincia di Taranto, ma trasferito per questioni lavorative a Bologna, dove mi sono impegnato per la realizzazione di questo saggio. Scrivo perché mi rende vivo, perché mi sento libero nel farlo.
Oggi l’autore è ospite del nostro salotto letterario per parlarci un po’ di sé e del suo libro “Censura - Non sfogliare queste pagine”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Ho iniziato a scrivere all'età di 13 anni, ho una grande passione per la poesia e per i saggi spirituali e politici, 'Censura' è stata una conseguenza, un modo per trasmettere tutta la mia passione in un qualcosa di concreto e sono molto fiero del risultato.
Quando e come nasce “Censura - Non sfogliare queste pagine”?
Censura nasce cinque anni fa, da una prima stesura poi successivamente cancellata, ho ricominciato dall'inizio l'anno scorso, in un periodo favorevole a livello d'ispirazione.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Su facebook mi chiamo Cosimo De Luca semplicemente, mentre su Instagram cosimodeluca3
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Per ora cerco di capire un po' come andrà questo progetto, poi successivamente penso che scriverò la seconda parte del saggio, ma ci sto ancora riflettendo per bene.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Sono un ragazzo diplomato in ragioneria e sono sempre stato molto ispirato dalle discipline umanistiche, sono molto orgoglioso delle mie origini che mi hanno trasmesso un cuore caldo capace di sciogliersi attraverso la penna e l'inchiostro.
Cosa le piace?
Mi piace la natura, la politica e soprattutto il confronto costruttivo.
Cosa non le piace?
L'ipocrisia e l'odio, che sono il male del genere umano
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
I valori su cui mi sono sempre battuto e che reputo fondamentali in questa società sono: l'antifascismo e il socialismo.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
'L'ospite inquieto'
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Meglio soli che conformi (che è un aforisma del libro)