Intervista a Lazzaro Preziosi

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Tramonto a Est

Narrativa

Acquista online

02/07/2020

Lazzaro Preziosi, nasce ad Avellino nel 1989, si laurea a Firenze in fisioterapia e si specializza, in ambito sportivo, a Siena. All'attivo ha pubblicazioni scientifiche. Ipovedente, ogni giorno una sfida, un'esperienza. Tramonto a Est - Ai confini del possibile è il suo primo lavoro, un mix autobiografico e fantastico. Coltiva da tempo il desiderio per la scrittura e il lockdown per il covid-19 gli offre l'opportunità di provarci. Viaggi, motori e musica sono le sue passioni, famiglia amici e amori le sue priorità. Oggi lavora a un secondo romanzo.
Oggi l’autore ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “Tramonto a Est - Ai confini del possibile”. Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
La presentazione iniziale dice molto sul mio percorso di studi e lascia intuire le difficoltà che ho incontrato, nella vita di tutti i giorni. Non per questo mi sono arreso, anzi ho perseguito in modo razionale e costante i miei sogni. Sono un ragazzo a cui piace mettersi in gioco. Ho sempre dato il massimo per cercare di raggiungere i miei obbiettivi. Sono tenace e cerco di vivere la vita al meglio delle mie possibilità.
Questa pubblicazione è arrivata facendo un confronto tra le principali case editrici italiane. Ho pensato che la KIMERIK potesse essere interessata al mio lavoro e così è stato. Gli è piaciuto fin da subito, nonostante la bozza inviata contenesse qualche errore, in tempi record siamo arrivati alla pubblicazione.
Quando e come nasce “Tramonto a Est - Ai confini del possibile”?
Nasce esattamente tra la notte del 10 e 11 Marzo 2020. Ho sognato quasi tutto il libro ma nella trasposizione scritta non ho inserito tutto. Ho modificato un po’ la storia, rendendola più corta, intrecciandola con avvenimenti realmente accaduti.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Certo, Ho molti indirizzi Social. Facebook: Lazzaro Preziosi; Instagram: Lazzprez e in più ho un secondo profilo con il quale gestisco una pagina Tramontoaest. Sono presente anche su Twitter e LinkedIn ma li uso molto meno.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Si, ho quasi ultimato la prima stesura di un secondo romanzo, sul quale devo lavorare ancora parecchio prima di inviarlo ad una casa editrice. La trama, non ha nulla a che vedere con il primo, è tutta un’altra storia, puramente fantastica.
Riserviamo l’ultima parte dell’intervista a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Fin da piccolo avevo una predilezione per i massaggi e da qui, conscio della mia condizione visiva, ho scelto un lavoro nel quale potessi giocare “quasi” alla pari con tutti. Come sapete sono un fisioterapista specializzato nella riabilitazione sportiva. Ho sempre lavorato con squadre di alto livello. Ho iniziato nel rugby con la nazionale neozelandese, conosciuta come “All Blacks”. Ho lavorato in Serie B, con la squadra dell’Avellino calcio. Negli ultimi 3 anni con il basket sempre ad Avellino, raccogliendo numerose soddisfazioni ma, purtroppo non siamo riusciti a sollevare alcun trofeo nazionale o internazionale. Con lo sport ho sempre avuto un contatto estremamente ravvicinato. Nel 2014 sono stato premiato come atleta paraolimpico di spicco da parte del CONI provinciale di Avellino ma, la mia carriera sportiva, paradossalmente, si è conclusa in quanto ho concentrato le mie energie altrove. Sulla vita privata rispondo molto brevemente: due splendidi genitori e una sorella più grande alla quale voglio molto bene. Io, invece, ad oggi, sono single.
Cosa le piace?
Ho mille interessi ma tra i principali sicuramente i motori, specie le quattro ruote. La musica, quella rock ma, ascolto un po’ di tutto. La scienza in generale , nello specifico la fantascienza. Film e serie tv a profusione di ogni genere. Leggo molti quotidiani e appena posso ascolto un audio libro o me lo faccio leggere.
Cosa non le piace?
L’incoerenza delle persone la odio, la poca trasparenza, la voglia di credersi sempre più furbi degli altri e, facendo un passo indietro sulla musica, bhè ecco quella trap, per me, al momento è inascoltabile.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La famiglia, gli amici, i sentimenti, la salute e il lavoro. Non sono messi in ordine perché reputo impossibile fare una classifica. Ci sono istanti nella vita in cui possiamo e dobbiamo dare più importanza all’una o all’altra cosa.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Difficile dare una risposta ma probabilmente l’Alchimista di Pablo Coelho che ho più volte riletto.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Punta alle stelle, mal che vada ti ritroverai sulla Luna.