Intervista a Jessica Bellina

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Il lato magico

Narrativa

Acquista online

02/07/2020

Jessica Bellina è nata il 4 ottobre 1991 a Gemona del Friuli (UD), luogo dove ha sempre vissuto e dove ha frequentato il Liceo scientifico. Fa parte da diversi anni del gruppo storico medievale del proprio paese, che propone sfilate e spettacoli di teatro e ballo. Dopo aver fatto diversi lavori, attualmente è un’impiegata. Appassionata di scrittura da quando aveva 14 anni, in passato ha stilato qualche articolo per il giornale locale. Innamorata della propria regione ha deciso di mettere nero su bianco per svelarne i paesaggi, la storia e le leggende. Nel tempo libero, oltre a scrivere, le piace anche fare lunghe passeggiate..
Oggi l’autrice ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “Il lato magico - Il rituale del Benandante”. Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Ho iniziato a scrivere diversi anni fa, sono arrivata alla pubblicazione perché questo era il momento giusto. Dopo avere lasciato per molti anni un sogno nel cassetto ed avere proseguito nelle mie esperienze ho deciso che era arrivato il momento di farne una in più e una delle più importanti: condividere con tutti una passione che è rimasta segreta fino alla pubblicazione del libro.
Quando e come nasce “Il lato magico - Il rituale del Benandante”?
Il libro è nato diversi anni fa, ero ancora alle superiori ed è frutto di pensieri che pian piano hanno preso forma. In realtà sono stata per un periodo coetanea di Ginevra, quindi ho espresso quello che provavo in quel momento.
La scrittura per me è qualcosa che viene di getto o di impulso, quindi cavalco l’onda della mia ispirazione, dei miei pensieri e delle sensazioni… questo è il mio come, non c’è una “ricetta” precisa!
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sto cercando di diventare più social, mi piace condividere esperienze e pensieri con le persone nella vita reale piuttosto che in maniera virtuale… ma prometto di evolvermi meglio anche io.
Ho un profilo Instagram dal quale è possibile raggiungermi b.jessica.1991
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Se ho altri progetti? Ho un vero e proprio mondo! La storia di Ginevra prosegue quindi anticipo che non è assolutamente finita qui! Oltre a Ginevra ho creato altri libri con altri personaggi e storie sempre ambientati nelle zone del Friuli. E se qualche personaggio del libro “Il lato magico- Il rituale del Benandante” vi è piaciuto e vi ha colpito sappiate che potrebbe ritornare… per me un “mondo” creato non termina con un libro o una saga.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
In questo momento in particolare sono un’impiegata, lavoro in un ufficio e mi occupo della parte di segreteria e di preparazione di materiali.
Che dire sul mio mondo privato? Ho svolto diversi lavori che mi hanno dato molte esperienze di cui sono fiera… qualunque domanda possiate avere potete farmela, come potete notare sono un po' timida!
Cosa le piace?
Mangiare! Sono una grande amante della cucina, mi piace cucinare ma ancora di più assaggiare! E sono un’amante delle giornate autunnali: fresche, nebbiose, con il profumo del sottobosco… ma anche di una bella sagra di paese!
Cosa non le piace?
Non mi piace l’impotenza nel potere fare qualcosa, da parte mia o da parte degli altri, raggiungere un obbiettivo credo che sia una delle più grandi soddisfazioni che si possano averlo, mentre non farlo è davvero frustrante. A volte ci sono persone che non possono compiere la più semplice azione perché impossibilitati e anche dare un aiuto è difficile. Bisogna crederci e fare il possibile però.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Le persone. Per quanto mi possa piacere una bella giornata sul divano con la copertina e un bel film, le persone sono quelle che fanno la differenza e persone positive con cui passare il tempo, che ti aiutano a credere in te stesso, che ti vogliono bene, che ti rispettano… credo che possano costruire dentro e fuori di un individuo un mondo nel quale vivere bene.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Non è semplice! Io sono lettrice accanita in certi periodi ed in altri no. La maggior parte dei libri mi lascia un ricordo dentro, ma in questo momento direi “La voce degli uomini freddi” di Mauro Corona, è un libro che ho letto tutto d’un fiato e che mi ha fatto riflettere in merito a quella che una volta era la vita, a come certe cose ci sono sempre state, come un popolo ci sia stato e poi è sparito e come tutti quanti anche se piccoli, di un piccolo paese di montagna, abbiamo una storia e vale la pena raccontarla e trasmetterla.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Ce ne sono più di uno in realtà, ma uno in particolare un giorno mi ha fatto sorridere quando ne avevo bisogno:
“Il momento è ora. Perché c’è un momento per tutto, fradi (fratello). C’è un momento per cadere, e c’è un momento per rialzarsi. Perché è quando resti al buio che devi trovare la luce dentro di te che c’è anche se non la vedi, come il sole quando nevica”.
E credo sia proprio vero.
Si tratta di una canzone di un cantante friulano, il titolo è “Il momento è ora” di Doro Gjat.
Sono proprio ancorata alle mie origini friulane come potete notare! Sperò di potervele fare conoscere con i prossimi libri.