Intervista a Francesco Giuseppe Loseto

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Inverosimile domani

Poesie

Acquista online

03/08/2020

Francesco, Giuseppe Loseto in arte Post Millenni è nato a Bari il 19 settembre 1946. La sua mente libera l’ha portato in un mondo tutto suo. Tutto quello che gli frulla nella testa di buono, Gli piace appuntarlo così come il suo spirito gli suggerisce al momento. Insegnante di musica ora in pensione.
Oggi l’autore ci parla un po’ di sé e del suo libro “L’inverosimile domani”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Questa raccolta di poesia sono momenti di piaceri che metto sulla carta per ammortizzare la noia. Improvvisamente sorgeva in me una domanda che mi lasciava sospeso perché non riuscivo a essere libero veramente di agire in una società dove tutti abbiamo un posto da custodire gelosamente. Io da sempre ero lì che mi dedicavo a ciò che mi capitava offrendomi all’arte nel suo molteplice aspetto non per mia volontà che non m’interessa più di tanto ma per gli assili che giungevano nella mia mente attraverso la società e che dovevo portare a termine. Così mi sono sempre dato da fare per cercare qualcosa che potesse dar felicità alla società per poi stare bene anch’io.
Quando e come nasce “L’inverosimile domani”?
Accumulavo tutto quello che la mia mente mi suggeriva per farmi compagnia. Dovevo pubblicare le mie poesie per non lasciarle nel cassetto quella voglia insaziabile di scrivere finché il tempo, la decisione lo permetta. Così online dopo che ho cercato una casa editrice che potesse pubblicarle, ho pensato di imporre un nome alla raccolta ed ecco che improvvisamente mi sia venuto il titolo “Inverosimile domani”. Diciamo che tutto quello che faccio è puramente casuale.
Ha un profilo Sociale? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Tutto quello che scrivo, è basato principalmente sulla mia vita sociale. Comprende, infatti, una vita attraversata da piaceri e dolori nella società barese dove ho trascorso tutti i miei anni della mia vita dalla nascita sino a oggi.
Il mio Domicilio virtuale e la mia a-mail frankloset@libero.it
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
La voglia di non restare solo mi porta a non smettere e continuare a scrivere finché il tempo, la decisione lo permetta di farlo e ho infiniti progetti da condividere.
Riserviamo l’ultima parte dell’intervista a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Amo immensamente la vita e mi occupo di tutto quello che può servire per una vita sana attraverso tutto ciò che ci circonda dalla società alla natura e tutto il mondo che ci sostiene. Ho una vita riservata e mi piace stare da solo a gustarmi i miei pensieri, le mie musiche, la mia arte e tant’altro che possa darmi calore.
Cosa le piace?
Che cosa potrei dire io che non ho mai avuto niente e tutto.
Cosa non le piace?
Visto di come va avanti il mondo. Tutto e niente.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La coscienza. Amare tutti con il giusto valore.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Non ho mai avuto il piacere di gustare una lettura e non so da chi è dipeso.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Vorrei essere altro ma comprendo che “se non fossi come sono, non sarei quello che sono”. (F.G.Loseto)