Intervista a Maria Vittoria Strappafelci

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Segreti e verità di un destino

Narrativa

Acquista online

01/10/2020

Maria Vittoria Strappafelci nasce a San Lorenzo Nuovo (VT). Specializzata nel settore dell'alta moda pubblica con Kimerik “Il Digiuno dell'anima: una storia di anoressia”, “La mia vita in un pensiero” e “Senza te... Diario a mio padre”.
Oggi l’autrice ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “Segreti e verità di un destino”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Dopo aver pubblicato i primi tre libri autobiografici, volevo dare un aspetto diverso al mio modo di scrivere “esaltando” la mia fantasia in questo romanzo che ha tutta una “sua storia” in cui tre medaglie legano le generazioni dei personaggi descritti sotto vari aspetti che si sono persi e ritrovati nel segreto nascosto dietro a questi gioielli.
Quando e come nasce “Segreti e verità di un destino”?
“Segreti e verità di un destino”, nasce in una sera di inizio ottobre del 2018. L’estate ormai era finita e avevo voglia di far rivivere dentro di me delle situazioni nuove legate ad una delle stagioni che a me piace tanto, come l’autunno, che era appena per iniziato. Volevo far rivivere delle situazioni vissute personalmente, attraverso dei personaggi femminili grazie all’aiuto della mia fantasia, ma soprattutto sentivo l’esigenza di “rinascere” nella scrittura con un romanzo diverso rispetto ai precedenti, indicando l’inizio di un cambiamento radicale anche nella mia vita privata.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho un profilo pubblico su Facebook con il mio nome Mariavittoria Strappafelci, insieme a due pagine: IL DIGIUNO DELL’ANIMA UNA STORIA DI ANORESSIA, che ha lo stesso nome del mio primo libro legato ad un messaggio di sensibilizzazione e informazione contro i disturbi del comportamento alimentare che porto avanti da diverso tempo. La mia seconda pagina invece è:
MARIA VITTORIA STRAPPAFELCI PERSONAGGIO PUBBLICO e poi ho un profilo Instagram sotto il nome di MISSSSSNUTELLAAAAA.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Scrivere per me è stata sempre una delle mie più grandi passioni. Attraverso la scrittura racconto la vita in “piccole pillole di saggezza” esternando tutto ciò che fa bene alla mia anima alleggerendola dai pensieri del quotidiano. Tutto ciò mi porta ad avere ancora dei sogni letterari nel cassetto da poter realizzare in futuro prossimo.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Attualmente mi occupo di moda, la mia grande passione, lavorando sia in privato che come dipendente. Anche la moda appartiene al mio DNA e l’ho trasmessa in uno dei personaggi femminili di “SEGRETI E VERITA’ DI UN DSTINO”. Per quanto riguarda la mia vita privata, negli ultimi due anni ho avuto un cambiamento radicale, perché ho conosciuto l’uomo dei miei sogni e che credevo non esistesse. Dopo tanti tentativi falliti nel passato, per varie vicissitudini familiari, con Alessandro sto finalmente ricostruendo la mia vita nella Capitale, ma soprattutto lo ringrazierò sempre per avermi motivato a scrivere la parte finale del mio romanzo rimasta in sospeso da diverso tempo, dedicandoglielo e affidandogli la prefazione.
Cosa le piace?
A me piace vivere in mezzo alla natura, fare lunghe passeggiate nel verde, una cosa che ho apprezzato ogni giorno di più dopo i miei anni bui vissuti nell’anoressia. Poi mi piace cucinare e fare tante attività creative e artistiche che stimolano la mia fantasia.
Cosa non le piace?
Difficile trovare qualcosa che non mi piace. In genere amo fare tutto perché amo la vita e questo perché ho preso la consapevolezza che il nostro passaggio terreno è fatto di momenti belli e momenti di difficoltà, ma è attraverso le difficoltà che si cresce e si comprendono i valori veri della vita che oggi vedo sempre meno nella gente che mi circonda. Però ho capito anche che i momenti bui e difficili hanno sempre un risvolto positivo e tutto ciò lo posso dimostrare attraverso la mia esperienza e vita vissuta.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La salute è uno dei doni più preziosi che possiamo avere. Se non stiamo bene e soprattutto se non stiamo bene con noi stessi, non possiamo avere obiettivi, fare progetti, vivere, ma soprattutto non staremo mai bene con gli altri.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
A me piace molto la scrittrice Sveva Casati Modignani, ho tutte le sue opere, per cui posso citare uno dei suoi libri che ho letto e che si intitola: “DISPERATAMENTE GIULIA”. Tutti raccontano storie bellissime che coinvolgono completamente il lettore pagina dopo pagina.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Il motto che mi rappresenta è questo:
“VIVI OGNI GIORNO COME FOSSE L’ULTIMO GIORNO”.
Nessuno sa cosa ci riserva il domani e nessuno conosce il nostro futuro, per cui da quando ho ricominciato a vivere ho usato sempre questo motto come scaramanzia, perché la vita ha un potere assoluto di cambiarci i programmi e gli obiettivi che ci poniamo, per cui credo che questa sia la frase più giusta per vivere meglio il mio presente!