Intervista a Luca Marziano

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

The shadow zone (La zona d'ombra)

Manuale

Acquista online

12/12/2020

Luca Marziano nasce sportivamente nel mondo del fitness, è istruttore B.B. & Fitness I.F.B.B (International Federation of Body Building). E' anche autore di libri e manuali del settore, quali Fitness Endeavour, Manuale della Remise & Form e ultimamente del Manuale della Mountain Bike. Approccia al mondo della bicicletta nel 2009 con la squadra Pro-Bike di Roma, in quanto titolare di una piccola azienda di integratori e come supporto alla squadra da quel punto di vista; è agente di commercio e informatore; collabora, poi, con A.S. Roma ciclismo insieme a Saverio Ottolini che si occupava dell'allenamento e si appassiona a questo settore, diventando biomeccanico nella bici. Negli anni, collabora anche con altre squadre e con negozi quali Pedalando Bike Shop, Il centro sportivo Forum, Stunt Bike, Bike Farm, Custom4 di Roma, Balduina Bike Shop, Cicli Penna, Cicli Rossi, Bike Garage e altri. Oggi è biomeccanico e preparatore atletico presso la sua azienda di biomeccanica 'theedgebiomeccanica.it' a Roma. E' attualmente tecnico biomeccanico Bike-Italia. Studia biomeccanica con diversi esperti del settore e acquisisce anche esperienza con un corso di alimentazione sportiva del Coni riguardante proprio i meccanismi della prestazione e degli acidi grassi liberi in riferimento allo sport aerobico e non. Lo studio del quadro morfologico/antropomorfo lo aiuta nell'inquadrare l'atleta, nonché quello antropologico, da cui trarre spunti alimentari e predisponenti lo sport. E' stato anche agente di commercio nel settore integratori, che conosce molto bene. Il punto su cui si focalizza è, infatti, un discorso più completo rispetto alla valida e accurata biomeccanica.
Oggi l’autore ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “The shadow zone (La zona d'ombra) - Come uscire una volta per tutte dalla vostra zona d'ombra e trovare la soluzione definitiva per il benessere”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Ma in realtà il libro lo scrissi nel 2010, poi via via inserendo capitoli. Nel 2019 decisi di dargli una vera impostazione e nonostante la pausa del lockdown, quindi in pratica poi facendo anche un secondo editing, era ora di pubblicarlo e penso sia venuto un bel lavoro, più raccolto ed esplicito.
Quando e come nasce “The shadow zone (La zona d'ombra) - Come uscire una volta per tutte dalla vostra zona d'ombra e trovare la soluzione definitiva per il benessere”?
Il Libro nasce in seguito alle mie esperienze come istruttore di fitness e rappresentante di integratori, poi sversate verso il ciclismo, ed ho pensato che potesse essere utile in quanto raccoglie veramente tante informazioni, chiare e dettagliate, con un pizzico di estro mio.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sì, ho aperto una pagina apposita https://www.facebook.com/lazonaombra
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Sì, senz’altro il seguito di questo, con all’interno anche una seconda parte dello scritto di Tricarico, più attinente a questo nuovo libro. Che si Chiamerà “Welness Forever” e che racchiude elementi preziosi sugli alimenti, gli inquinanti, il territorio e le nostre abitudini e lo sfruttamento. Ma anche i cambiamenti climatici e molto altro, tutte cose che in questo non ci stavano e non centravano poi.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Mi occupo di preparazione atletica nel ciclismo, e di biomeccanica, ma terrò aperto un blog proprio per seguire i libri ed essere a contatto con le persone, che avranno bisogno di consigli e suggerimenti. Poi mi occupo anche di eventi con musica in vinile, e degustazioni, più per hobby, ma anche quella pagina e quel settore stanno andando bene e in qualche modo riguardano il benessere, inteso come tutto tondo. Nonostante i Lockdown ce molto interesse e mi piace.
Vivo a Fregene con la mia compagna, sul mare vicino a Roma, e come predico nei miei libri faccio attività (in bici) 3 volte a settimana, mi alimento in modo sano e crono-biologico e spero e spingo nella riscoperta del territorio e dell’ambiente. Non che della loro salvaguardia e biodiversità.
Cosa le piace?
Mi piace il mare ma soprattutto la montagna, la Mountain-Bike e la musica. Non disdegno il buon Vino rosso. Mi piace il fatto di poter comunicare con i libri e le pagine ma ci vuole pazienza. Molta.
Cosa non le piace?
Non mi piace come sta diventando la gente, veloce e consumista, non mi piace che non si capisca che questo virus da dove venga venga in qualche modo vuole dirci qualcosa, ma noi non lo capiamo. Non mi piace il fatto che non capiamo che la tecnologia non solo non ci salverà, anche se ci sono scoperte scientifiche e mediche importantissime in questi ultimi anni, ma che noi non vogliamo capire le cose, non ci interessano, è tutto veloce. Per questo scrivo e cerco di spiegare.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La salute, fisica e mentale, (Men’s Sana in Corpore Sano), ma anche divertirsi con gli amici.
Liberare la mente, avere sempre un progetto in canna, questo lo reputo fondamentale!

Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Ma in reralta’ non saprei, mi e piaciuto “The Cina Study” ma non lo reputo la verità estrema,
Anche “Zero Limit’s” di Joe Vitale sull’0ponopono, davvero interessante.
“L’uomo e i suoi simboli” di Carl Gustav Jung, da leggere!
Forse il più divertente “Cronache Marziane” di Ray Bradbury da leggere assolutamente, soprattutto perché io di fatto sono “un po’ Marziano”!
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
“Non Fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”.