Intervista a Ignazio Antonacci

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Corri verso il benessere

Sport

Acquista online

23/12/2020

Ignazio Antonacci è docente di Scienze Motorie. Ha pubblicato la sua tesi di laurea sulla rivista FIEFS. È preparatore atletico e personal trainer FIF, nonché istruttore FIDAL (atletica leggera) e istruttore FITRI (triathlon). Promotore del benessere, consulente running e triathlon, ha fondato il sito www.runningzen.net; collabora con le riviste Triathlete e 4Running. Ideatore del ProgettoNeofiti® IronMan, è responsabile del gruppo PaceRunningZen®. Organizza stage running in Italia e in Kenya; è maratoneta e triatleta in attività.
Oggi l’autore ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “Corri verso il benessere”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Dopo anni di lavoro nella scuola come docente di scienze motorie, e nello sport come preparatone atletico, promotore del benessere, istruttore in centri wellness e gli ultimi 15 anni come coach nel mondo del running e triathlon, era arrivato il momento di condividere la mia mission di “promotore del benessere” con tutti coloro che mi hanno seguito (e che mi seguiranno) in questi anni. Penso che la pubblicazione del libro sia l’evoluzione di questi anni di vita dedicati allo sport e al benessere in generale, quindi quale modo migliore di condividere la mia passione con tutti i lettori mettendo nero su bianco le mie conoscenze professionali, le emozioni vissute in questi anni a contatto con tanta gente di sport o con chi è diventato sportivo, grazie al mio aiuto di coach e mental coach!
Quando e come nasce “Corri verso il benessere”?
La nascita del mio libro non si può circoscrivere in un giorno o periodo in particolare della mia vita, perché la voglia di scrivere il libro “corri verso il benessere” è man mano cresciuta con le mie esperienza professionali e le emozioni che ho vissuto come atleta in questi ultimi 15 anni correndo maratone in ogni parte del mondo (da Tokyo, Boston, New York, Londra, Berlino, Chicago, Parigi, Vienna, Valencia). E la voglia di scrivere il libro è nata proprio dal voler condividere quello che di bello, emozionante, struggente, e salutare c’è nel semplice gesto di correre mettendo un passo dopo l’altro per raggiungere la finishline, conquistare i propri sogni sportivi, in questo caso iniziare a correre e correre per 42km195mt (la maratona sogno di tutti i runners). Materialmente la scrittura del libro.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sì, ho dei profili dove gli appassionati di sport, corsa, triathlon, benessere possono visionare le mie iniziative professionali che propongo e anche condividere con me la propria passione
COACH Antonacci Ignazio
Sito web www.runningzen.net
Cellulare 3389803260
Pagina Facebook personale https://www.facebook.com/iantonacci/
Pagina facebook aziendale https://www.facebook.com/Servizipreparazionerunningtriathlon
Pagina facebook gruppo ASD RUNNINGZEN https://www.facebook.com/asdrunningzen
Pagina istagram https://www.instagram.com/runningzen_ignazioantonacci/
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Attualmente non sto scrivendo nessun altro libro visto anche l’imminente uscita del libro “corri verso il benessere” scritto in questo anno 2020 difficile per tutti, ma sicuramente nel cassetto ci sono ancora sogni letterari da sviluppare e rendere partecipi i lettori. La mia mission è far risvegliare le coscienze umane dando a ogni persona la possibilità di credere in se stessi e affrontare la vita come se fosse una “sfida” sportiva da godere in ogni passo, ogni giorno al massimo delle proprie potenzialità. Mi auguro di riaprire in futuro quel cassetto dei sogni e poter realizzare un nuovo progetto letterario!
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Sono docente di scienze motorie in una Scuola superiore professionale Alberghiero a Bari (Puglia), ormai insegno dall’età di 24anni (ho 47anni ) quindi sono ben 23 anni di insegnamento, il tutto dopo la laurea ISEF ottenuta nel 1997 con 110/110e lode. Oltre a insegnare, sono allenatore (coach) di numerosi atleti a livello nazionale che si dedicano alla corsa, al triathlon e al benessere in generale. Inoltre, collaboro con riviste settoriali di sport, come 4Running e Triathlon, dove parlo di corsa e di triathlon, organizzando progetti neofiti (per gente comune come ogni semplice lettore) per chi ha il desiderio di voler iniziare a correre o praticare triathlon. In poche parole la mia giornata tipo, passa senza soluzione di continuità, in completa osmosi, dall’insegnamento a scuola alla preparazione atletica per i miei atleti. Dal punto di vista privato, sono affezionato ai legami famigliari, sono ultimo di quattro figli, ho otto nipotini (che sono menzionati nel libro), originario di Polignano a Mare, un paese bellissimo sulla costa pugliese a pochi km da Bari dove lavoro.
Cosa le piace? Cosa non le piace?
Cerco di vivere una vita orientata al benessere psicofisco, legata molto alla filosofia orientale (che menziono anche nel libro), quindi realmente non amo giudicare e essere giudicato, ma sono consapevole del fatto che la vita è fatta dello YIN e YANG, quindi accetto tutto quello che la vita mi si presenta senza giudicare nulla e nessuno. Se devo proprio scegliere, mi piacere leggere, rilassarmi ascoltando musica che mi emoziona, anche classica, oltre a praticare sport ogni giorno. Quello che non mi piace è sicuramente il rapporto che ha molta gente con la natura, maltrattandola, non rispettandola, e non rispettando neanche chi invece la difende, che si tratti di mare, montagna, boschi, campagne poco importa, dobbiamo difendere quello che madre natura ci ha “regalato”.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Come menziono anche nel libro sicuramente la salute è fondamentale senza di essa non si può fare assolutamente nulla, quindi ritengo che sia un nostro dovere e diritto difenderla a tutti i costi praticando sport in maniera regolare e quotidiana. Inoltre, sicuramente è fondamentale avere una famiglia, degli affetti famigliari per condividere piacevoli momenti con essa. L’amore, la passione, fa parte della nostra vita, sia nello sport come nella vita privata, quindi avere relazioni gratificanti sono fondamentali per vivere al meglio ed essere sereni.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Di libri in questi ultimi anni ne ho letti diversi, sicuramente quelli che mi hanno colpito dal punto di vista emozionale sono stati Nati per correre di Adharanand Finn che parla sempre di corsa e di soprattutto del Kenya (Iten) dove sono stato anch’io e ne parlo nel libro! E l’altro libro è sempre sulla corsa “ Born To Run” di Christopher McDougall, fatto molto bene ed è molto emozionale!
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Quale motto migliore di quello da me evidenziato nel libro e in tutti i miei progetti #puoisevuoi, ritengo che chiunque di noi abbia la forza di raggiungere qualsiasi obiettivi nello sport, come nella vita, basta crederci, agire con tutte le proprie forze ! E lascio i lettori con una frase di Albert Einstein: “Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo”.
Buona corsa e benessere a tutti!