Intervista a Fabio Conte

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

The project origin

narrativa

Acquista online

03/07/2021

Fabio Conte nasce ad Aprilia nel 1989. Laureatosi in Banca, Assicurazione e Mercati Finanziari e successivamente in Economia Aziendale, diventa partner di attività del settore “food & beverage” e di progetti riguardanti la sostenibilità ambientale.
Oggi l’autore ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “The project origin”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Ho voluto approcciarmi ad una novità diversa dalla vita quotidiana e ci è voluto tanto nel scrivere il mio primo libro. Io lavoro in un’amministrazione, sono a contatto con tutt’altro mondo e volevo approcciarmi ad una nuova esperienza, quale quella di scrivere un libro.
Quando e come nasce “The project origin”?
“The project origin” nasce dalla volontà di raccontare tramite una storia, il concetto di resilienza, che abbiamo vissuto tutti nel mezzo della Pandemia da COVID-19. In psicologia la resilienza definisce la capacità delle persone di riuscire ad affrontare gli eventi stressanti o traumatici e di riorganizzare in maniera positiva la propria vita dinanzi alle difficoltà. In altre parole la resilienza consente l’adattamento alle avversità.
Coloro che possiedono un alto livello di resilienza riescono a fronteggiare efficacemente le contrarietà, a dare nuovo slancio alla propria esistenza e perfino a raggiungere mete importanti. Nel libro, Frank Connor (Il protagonista), infatti, si ritroverà a gestire una realtà che non poteva aspettarsi o prevedere, grazie alla resilienza che ha dimostrato in diverse situazioni, complesse e ostiche, di vita. Di qui il nome del libro, “The project Origin”.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho dei profili social (come facebook, twitter, ecc) che uso abitualmente. Di seguito trovate i link:
https://it-it.facebook.com/fabio.conte.89
https://twitter.com/fabioconte_89
https://it.linkedin.com/in/fabio-conte-0598b45b
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Sicuramente ci saranno nuovi progetti futuri. In particolare, uno di questi dovrà descrivere “The project origin” dal punto di vista di altri personaggi partecipanti alla storia. Ma questo si scoprirà solo in futuro.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Lavoro presso l’amministrazione di un’azienda farmaceutica e, per quanto riguarda la mia sfera privata, sono caratterialmente una persona riservata, ma le posso dire che conduco una vita normale come tutti, frequento regolarmente amici e parenti, pratico attività sportive a livello amatoriale quali calcetto, nuoto e palestra. Inoltre, sono partner di diverse attività attraverso partecipazioni societarie, oltre ad essere proprietario di diversi marketplace con marchi propri ben conosciuti.
Cosa le piace?
Le cose chiare e semplici, anche se a volte possono nascondere grandi complessità.
Cosa non le piace?
La falsità e l’ipocrisia, che ahimè, ce ne sono in abbondanza e con svariate “forme”.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La fiducia, quel sentimento che consiste nel presupporre un comportamento o un atteggiamento adeguato alla situazione da parte di altri individui o di sé stessi. Più nello specifico, in riguardo a confidenze personali.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Il codice da Vinci – Brown Dan, in particolare ciò che mi ha colpito è l’acuto dettaglio di tutti gli indizi nascosti in importanti opere d'arte, enigmi e misteriosi artefatti.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Uno in particolare:”We move forward learning from our past”. Impariamo sempre dal nostro passato, maggiormente dagli errori commessi.