Intervista a Serena Liguori

L'Autore

Nessun dato inserito

Sei l'Autore?
Vuoi completare la scheda e inserire novità e completare il tuo curriculum letterario?
Clicca qui e aumenta la tua visibilità.

Il suo libro

Il senso dell'Iris

Narrativa

Acquista online

07/07/2021

Serena Liguori, di origini partenopee, vive a Jesi. La sua dedizione alla scrittura l’ha portata a divenire una blogger affermata, nonché a dilettarsi nella stesura di svariati racconti. Ne Il senso dell’Iris, il suo primo romanzo, Serena racconta del suo amore per la vita, verso chi si prende cura di sé e, al contempo, coltiva l’esistenza in tutte le sue meravigliose sfaccettature.
Oggi l’autrice ci parlerà un po’ di sé e del suo libro “Il senso dell’Iris”.
Ci vuole dire come mai è arrivato a questa pubblicazione?
Ho scritto questo libro per condividere con le altre donne le emozioni, le delusioni, le aspettative culturali che ci riguardano e che possono condizionare la nostra vita soprattutto sentimentale. Dobbiamo imparare ad accettare ciò che ci accade accogliendo gli altri con le loro imperfezioni senza attaccarsi a finti ideali imposti anche dalla società.
Quando e come nasce “Il senso dell’Iris”?
Il senso dell’Iris nasce come idea parecchi anni fa, una diecina credo, in una fase precisa della mia vita. Da adolescente piena di sogni e desideri, sono passata a Donna, piena di nuove certezze e consapevolezze. Ho preso i miei bagagli carichi di cose belle e brutte e ho scelto di proseguire il mio viaggio senza perdere il vero senso della vita.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Il mio profilo social è serenaliguori su Facebook, serenaliguorisl su Instagram e potete seguire anche la mia pagina Vivereconstile.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Per ora sto continuando a scrivere nella mia rubrica dedicata al mondo delle donne: Vivereconstile su Vivere Jesi. Progetti letterari ad ora sono rimandati a settembre.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato? Cosa le piace?
Nella vita sono un insegnate e blogger, amo il canto, la moda, la psicologia e ovviamente la lettura. Amo il teatro, viaggiare e prendermi cura della mia famiglia.
Cosa non le piace?
Non amo le persone giudicanti, gli stigmi culturali, il maschilismo e la superficialità.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Nella vita reputo fondamentale la salute che rende possibile ogni gesto e ogni momento della nostra vita, la famiglia, i valori, il rispetto e l’amore proprio.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Il libro più bello che ho letto negli ultimi anni è stato 'Il diaro di Fridha Kahlo': è stato interessante conoscere la vita cosi eccentrica di un’ artista , ma anche donna con le sue fragilità e debolezze.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Sì, la frasi di Mahatma Gandhi: 'La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia'.