Intervista a Maria Falcione, autrice del libro “La luna del mistero”

Mi chiamo Maria Falcione sono una scrittrice, ho scritto e pubblicato sette libri. Partecipo attivamente al mondo letterario da circa quindi anni collaborando sia con associazioni culturali che partecipando a numerosi concorsi letterari. Inoltro collaboro con una testata giornalistica locale. Ci sono già in procinto nuove iniziative che conto di far partire in questo nuovo anno 2023. Come la pubblicazione di un prossimo libro innanzitutto.

Benvenuta all’autrice, che oggi ci parlerà un po’ di sé e del libro “La luna del mistero”. Ci vuole dire com’è arrivato a questa pubblicazione?
Innanzitutto ci tengo a dire che questa opera è stata frutto di un lavoro da me fortemente voluto. E’ ambientata in una cittadina del messinese, Brolo, nel quale si muovono diversi personaggi ognuno con dei conti del passato da chiudere. Ci riusciranno seppur in un modo inaspettato, riaprendo porte che credevano chiuse per sempre.

Quando e come nasce “La luna del mistero”?
Anche stavolta, come nelle mie scorse pubblicazioni questo libro parte dalla voglia di raccontare qualcosa che mi piacerebbe leggere. Sono mescolati all’interno di essa piu’ ingredienti per me fondamentali per accattivare il lettore. C’è infatti il mistero, la magia e all’immancabile storia d’amore che fa da sondo al tutto.

Ha un profilo Social?
Si ho una pagina facebook, Falcione Maria scrittrice, continuamente aggiornata. Dove sarà possibile trovare sia le mie partecipazioni a concorsi letterari e fiere, articoli con i quali collaboro con la testata giornalistica e tutto ciò che ha attinenza con questo mio lavoro nonché passione.

Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Si ho già un progetto in mente, stavolta mi piacerebbe affrontare fatti realmente accaduti in Italia. Misteri e casi tutt’oggi irrisolti.

Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Beh mi reputo una donna di sani principi, credo nel valore della famiglia, dell’amicizia. Dò un grande valore alle persone che fanno parte del mio mondo. In questa fase della mia vita sto dedicando la maggior parte del mio tempo al mio lavoro, cercando di buttare le basi per ciò di cui essere fiera un domani. Trascorro la maggior parte della mia vita in famiglia e con il mio cagnolino, gli affetti che fanno bene al cuore.

Cosa le piace?
Beh innanzitutto sono affascinata dal mondo della letteratura ad ampio raggio. Mi piace principalmente leggere molto e di conseguenza scrivere. Amo molto il mondo musicale, per me la musica come la poesia occupa una parte fondamentale nella mia vita. Sono attratta dalla fotografia, dalla pittura pur non avendo inclinazioni personali per essa e dal restante mondo artistico ad ampio raggio.

Cosa non le piace?
L’ipocrisia, l’arrivismo e l’irriconoscenza. Di sicuro in queste tre parole ho sintetizzato tutto ciò che non mi piace e che cerco di tenere assolutamente lontano dalla mia vita.

Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Innanzitutto il potermi guardare allo specchio ed essere fiera di me e di essere una brava persona. Il poter svolgere un buon lavoro, ed essere circondata dall’affetto dei mei cari.

Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Vediamo, letto negli ultimi tre mesi: “IL POTERE DI ADESSO” di Eckhart Tolle.

C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Si la frase che sento mi caratterizza di più è: Non ridere perchè sono caduta, ma scappa perchè mi sto rialzando.

Alla prossima emozione condivisa e buona lettura:
Link del libro 
Pagina dell’autore