Intervista a Luigi Aloisio, autore del libro “Al tuo fianco – In viaggio con mio figlio”

Luigi Aloisio è avvocato cassazionista, associato della Camera Forense Ambientale – Roma, gestore della crisi da sovraindebitamento iscritto presso Ministero della Giustizia.
Oggi l’autore ci parler
à un po’ di sé e del libro “Al tuo fianco – In viaggio con mio figlio”.
Ci vuole dire com’è arrivato a questa pubblicazione?
Avevo riportato in un manoscritto alcune mie riflessioni, aneddoti, racconti, ed anche la storia non conosciuta perfettamente, anche se accennata a livello nazionale, di mia nonna, una delle prime donne sindaco del Sud Italia. Ho fatto leggere il manoscritto ad una scrittrice, che mi ha consigliato di inviarlo alla casa editrice Kimerik.
Quando e come nasce “Al tuo fianco – In viaggio con mio figlio”?
Il romanzo è caratterizzato da un viaggio e nasce dall’esigenza di mettere in risalto il rapporto tra genitori e figli, il cui dialogo e confronto è necessario per aprirsi l’uno con l’altro, esternando il mondo che è in loro. Questo è il primo passo per prevenire quelle problematiche in famiglia, che molte volte portano a drammi creati da un muro costruito nei rapporti interni. Il genitore non deve imporre una sua verità, ma deve insegnare il metodo del percorso nella strada della vita. Il viaggio, nel romanzo, tra padre e figlio rappresenta simbolicamente proprio questo confronto necessario. I ricordi e i racconti hanno il fine di esprimere dei messaggi che il genitore utilizza durante il cammino per indicare al figlio la strada da percorrere.
Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Sì, ho un profilo Facebook “Aloisio Luigi”; Instagram “aloisioluigi”; Twitter “Luigi Aloisio”. Ho anche creato un gruppo facebook “Rispettiamo l’ambiente” per sensibilizzare al rispetto della natura che ci circonda.
Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Per il momento non ho scritto altro. In passato ho scritto alcuni saggi giuridici e l’attuale romanzo è la mia prima esperienza letteraria narrativa. Non escludo altri progetti dello stesso genere.
Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Esercito l’attività di Avvocato e copro la funzione di Sindaco in un Comune della Costa Jonica calabrese. Sono sposato e ho un figlio.
Cosa le piace?
Personalmente mi piace stare a contatto con la natura, entrare nelle sue bellezze con passeggiate che mi consentono di riflettere, ammirando l’ambiente intorno.
Cosa non le piace?
Il mondo virtuale utilizzato in maniera esclusiva, abbandonando il mondo reale, che, invece, insegna molto di più.
Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
Il dialogo e il confronto. Sono i mezzi per costruire i rapporti.
Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
Preferisco non dare indicazioni specifiche. Ogni libro che ho letto mi ha fornito spunti di riflessione. Posso dire soltanto che preferisco i libri che mi offrono un’occasione per apprendere aspetti della realtà, passata o attuale.
C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Mi piace sempre ripetere che bisogna sapere leggere il “futuro”, perché limitarsi al presente è un errore; il “presente”, appena lo si osserva, costituisce già un “passato”.

Alla prossima emozione condivisa e buona lettura:

Link del libro

Pagina dell’autore