Intervista ad Antonella Cefis, autrice del libro “Ragazzi in gamba”

Antonella Cefis nasce nel 1956 ad Almenno San Salvatore, in provincia di Bergamo. Prima di otto figli, ha come maestro di vita suo padre, dopo la prematura scomparsa della madre. Dopo aver pubblicato poesie, questo è il suo primo libro di racconti.

Oggi l’autrice ci parlerà un po’ di sé e del libro “Ragazzi in gamba”. Ci vuole dire com’è arrivata a questa pubblicazione?
Volevo provare a condividere alcuni racconti di infanzia di mia nonna.

Quando e come nasce “Ragazzi in gamba”?
Un pomeriggio d’autunno davanti al camino mentre raccontavo una storia a mio nipote.

Ha un profilo Social? Ci vuole dare il suo Domicilio virtuale?
Ho un profilo Facebook ( https://www.facebook.com/antonella.cefis.5)

Sta scrivendo? Ha altri progetti letterari nel cassetto?
Ho tanti progetti in mente: tra questi il libro sulla vita di mio padre.

Riserviamo l’ultima parte dell’interviste a domande personali. Conosciamo meglio l’autore, ci racconti, di cosa si occupa? Si vuole raccontare e vuole raccontarci il suo mondo privato?
Mi piace tutto quello dove riesco a esprimere la mia creatività. Amo la mia famiglia, aiutare le persone più fragili, fare lunghe passeggiate e di tanto in tanto anche stare da sola per staccare un po’dalla realtà.

Cosa le piace?
Mi piace comunicare, ascoltare, viaggiare per conoscere altre culture. Amo molto la natura.

Cosa non le piace?
Non sopporto la falsità delle persone e chi giudica la vita degli altri.

Invece nella sua vita cosa reputa fondamentale?
La mia famiglia.

Il libro più bello che ha letto negli ultimi 3 anni?
“La grande forza” di Tizy : il libro di una mia amica che racconta i disagi della sua disabilità.

C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?
Sii te stessa e non ascoltare i giudizi altrui.

Alla prossima emozione condivisa e buona lettura:

Link del libro 

Pagina dell’autore